Prosegue l’indagine sulla corruzione in Brasile

12

BRASILE – San Paolo 28/02/2016. Ci sarebbero le prove per la corruzione della Odebrecht al Partito dei Lavoratori del Brasile nel 2014.

La polizia federale afferma di avere le prove che John Santana e sua moglie, Monica Moura, hanno ricevuto denaro da Odebrecht. La loro detenzione temporanea prosegue hanno detto i magistrati il 27 febbraio. Secondo il Journal da Globo, è stato trovato il riscontro di simili operazioni a casa di Maria Lucia Tavares, funzionario di Odebrecht, anch’essa in carcere; il documento «Programma di fiera, evento 14» RIporta «sette pagamenti, che raggiungono il valore 4 milioni, così come i riferimenti a “cid” e “sono”, che può essere la città di San Paolo e lo stato “pienamente soddisfatto”».
I pagamenti sono stati effettuati dal 24 ottobre al 7 novembre, durante il periodo della campagna elettorale 2014, secondo gli investigatori, e la parola “giusto” è un riferimento ai pagamenti effettuati alla coppia John e Monica Santana Moura.
La Odebrecht ha detto che la polizia non ha presentato prove concrete. conoscenze foglio di calcolo e quindi non deve commentare.
Il presidente nazionale del partito, Rui Falcão, ha definito il pagamento Odebrecht sospetto come una inserzione a pagamento di John Santana durante la campagna del 2014.
«Quello che posso dire è che tutte le operazioni finanziarie della campagna del nostro partito sono realizzate rigorosamente nel rispetto delle regole in vigore al momento», dice Falcão. Per i pubblici ministeri le nuove prove mostrano che João Santana e sua moglie hanno mentito durante gli interrogatori della polizia federale, quando hanno detto di non avere alcuna relazione con Odebrecht e che i pagamenti erano stati fatti solo all’estero. Ma le prove secondo la magistratura, indicherebbero che il rapporto della coppia con Odebrecht è molto più grande di quanto ammesso, e che i due avrebbero ricevuto la più grande quantità di appalti mai rintracciata. Nel documento che indica i lavori per la ristrutturazione delle carceri brasiliane, la polizia ha trovato nei messaggi di posta elettronica scambiati tra i dipendenti di Odebrecht il termine “acarajé”, si tratta di un termine che compare decine di volte: per gli ricercatori, “acarajé” è in realtà una tangente in contanti.