Cala il consenso per il governo Rousseff

42

BRASILE – Brasilia. 06/08/15. Cala il consenso sull’operato di Dilma Rousseff. A quanto si apprende dai media sud americani «L’approvazione sull’operato del governo del presidente brasiliano, Dilma Rousseff è calo dell’8,0% » non solo i cittadini che bocciano la gestione del è aumentato fino a raggiungere il 71%. Fonte elcomercio.pe

Il sondaggio dell’Istituto Datafolha ha indicato che il supporto per la Rousseff è aumentato dal 10% della precedente rilevazione del 20 giugno, mentre la percentuale di coloro che bocciano il governo è rimasta uguale tra il 65% al 71%.
Il sondaggio, coerente con altri ha segnalato un calo del sostegno per Rousseff. MDA e imprese Ibope hanno registrato un calo rispettivamente, del 7,7% e del 9,0%.
Secondo Datafolha la bocciatura che ha registrato il governo di Dilma Rousseff è il più elevato della storia in Brasile. Fernando Collor de Mello nel settembre del 1992 fortemente criticato e poi decaduto aveva raggiunto il 68% di voti contrari. Nei primi sette mesi del suo secondo mandato, l’immagine di Rousseff e del suo governo si è deteriorata a seguito dello scandalo di corruzione nella società petrolifera statale Petrobras e di una situazione economica che sta peggiorando. Secondo le stime ufficiali, il prodotto interno lordo del Brasile (PIL) si ridurrà all’1,49% quest’anno e l’inflazione raggiungerà il 9,0%, il doppio della previsione e sopra il tetto massimo del 6,5%, mentre il tasso di interesse di riferimento è ora al 14,25%.
Non solo a peggiorare la situazione anche la crisi politica che divide la base alleata e subisce la pressione dell’opposizione, che ha impedito al Congresso lo stato di avanzamento dei progetti e aggiustamenti fiscali proposti dall’Esecutivo. Il 65% degli intervistati credono che il Congresso dovrebbe aprire un impeachment del presidente e il 38% ritiene che non finirà il suo mandato, che si dovrebbe concludere nel 2018.
L’ultimo sondaggio Datafolha è stato condotto con 3.358 persone in 201 comuni, il 4 e il 5 agosto, con un margine di errore di due punti percentuali.