Aumenta l’export del caffè brasiliano

4

BRASILE – San Paolo 12/03/2016. Il Brasile, il più grande produttore ed esportatore mondiale di caffè, ha venduto 2,7 milioni di sacchi da 60 chili all’estero nel mese di febbraio.

Si tratta di una crescita del 0,8 per cento da gennaio e del più 1,5 per cento rispetto al febbraio 2015, ha detto l’associazione degli esportatori Copace.
I ricavi dalle esportazioni di caffè in febbraio sono stato 411,4 milioni di dollari, un calo del 23,1 per cento rispetto allo scorso anno, si legge nel comunicato Copace.
Il volume delle esportazioni «mostra l’efficienza dei produttori brasiliani riuscitI a mantenere il buon livello di produzione in mezzo a condizioni climatiche sfavorevoli» ha detto il presidente DI CeCafe Nelson Carvalhaes.
La varietà Arabica di alta qualità HA rappresentato il 82,3 per cento delle esportazioni di caffè del Brasile nel mese di febbraio.
Gli Stati Uniti sono rimasti il cliente più importante del caffè brasiliano, con il 20 per cento del totale delle esportazioni, seguiti dal Giappone con il 15 per cento, l’Italia con il 14 per cento, e la Germania con il 11 per cento.