Brasile apre alle concessioni stradali

56

BRASILE – Brasilia. 02/02/2014. Il governo federale ha annunciato venerdì l’aggiudicazione di cinque autostrade. Verranno trasferiti a privati 2.625 chilometri (km) di strade e 2282 km lo saranno a breve.

L’investimento stimato è di 17,8 miliardi di dollari. Le strade in questione sono: dalla BR-476, nel Sud, e la BR-163, 364 e 153 saranno messi all’asta nel Midwest, oltre il ponte Rio-Niterói. «La nostra intenzione è di non rinnovare [con il ponte concessionaria corrente] perché [la concessione] è stato fatta con le tariffe e vi sono valori troppo alti per il pedaggio», ha detto il ministro dei Trasporti César Borges.
La concessione della Rio-Niterói avverrà a maggio 2015. «Abbiamo iniziato il processo di concessione attraverso le proposte di interesse, per arrivare all’aggiudicamento dell'[asta] quest’anno. «Non ho dubbi che la gestione solo privata abbasserà i costi», il ministro ha aggiunto. Attualmente, il tasso applicato sul ponte è £ 4,90. Le strade rimanenti saranno concesse in gestione per 30 anni, la principale giustificazione è la necessità di smaltimento dei prodotti brasiliani ai porti sottoutilizzati. «Vogliamo strutturare gli assi della produzione brasiliana per raggiungere i porti di modo concentrato, in direzione nord e nord-est [e diminuendo il traffico voce ai porti del Sud e le regioni del sud-est]».
Nel caso di BR-163/230, concessione di 976 km, il ministro dei produttori accreditati preferisce scegliere il porto di Miritituba, invece di Santarém. «Il porto di Santarem è urbano e ha alcuni problemi. Ma nulla impedisce che in futuro daremo concessioni in questa direzione », ha detto. La concessione di BR-364/060 collegamento Rondonópolis e Goiânia, hanno un’estensione 703,7 km, la BR-364, 439 km, e il tratto della BR 476, 153, 282 e 480, nel Sud, ammontano a 493,3 miglia.