Automotive brasiliano in crisi

41

BRASILE – San Paolo, 07/09/2014. Le case produttrici di automobili in Brasile hanno prodotto 265.900 veicoli nel mese di agosto, un calo del 22,4 per cento rispetto allo stesso mese del 2013.

Lo ha comunicato l’Associazione brasiliana dei costruttori di veicoli automobilistici (Anfavea) il 4 settembre. Un totale di 2,08 milioni di veicoli è uscito dalle linee di montaggio nei primi otto mesi del 2014, un calo del 18 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, secondo il rapporto mensile di Anfavea. Rispetto a luglio 2014, i dati riportano che la produzione ad agosto è salita del 5,3 per cento. Le esportazioni di veicoli prodotti in Brasile sono arrivate a 31.700 unità, in calo del 7,5 per cento rispetto a luglio e del 50,6 per cento rispetto ad agosto 2013. Un totale di 235.400 veicoli sono stati esportati nei primi otto mesi del 2014, un calo del 38,9 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013. Anfavea ha attribuito il calo nelle spedizioni all’estero ai guai finanziari dell’Argentina, destinazione finale del 90 per cento delle esportazioni delle auto brasiliane. In termini di valore, le esportazioni del settore auto, comprese le parti, sono arrivarte a 1,02 miliardi di dollari nel mese di agosto, in calo del 39,5 per cento rispetto allo stesso mese del 2013. Nel 2014, le esportazioni sono ammontate a 8 miliardi di dollari, in diminuzione del 27,2 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La creazione di nuovi stabilimenti creati da Nissan, Hyundai e della cinese Chery e quella imminente di Jaguar Land Rover, Audi, Bmw e Mercedes-Benz, tuttavia, fornisce spunti di ottimismo. Le vendite di auto nel mese di agosto, misurata sulla base delle immatricolazioni, sono stare pari a 272.500 unità, il 17,2 per cento in meno rispetto allo stesso mese del 2013, mentre 2,23 milioni di veicoli sono stati venduti nei primi otto mesi dell’anno, in calo del 9,7 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013. Le vendite nel mese di agosto sono diminuite del 7,6 per cento a partire dal luglio precedente. Anfavea ha lasciato invariata la sua previsione 2014 di un 10 per cento di calo nella produzione di auto, un calo del 29 per cento delle esportazioni di auto, e una diminuzione del 5,4 per cento nelle vendite sul mercato interno.