Il Brasile dice addio al potassio argentino

63

BRASILE – Brasilia. La società mineraria brasiliana Vale,la terza più grande società mineraria mondiale, ha sospeso “a tempo indeterminato” il progetto d’investimento di 6 miliardi in miniere di potassio in Argentina, nella zona di Rio Colorado, nella provincia argentina di Mendoza.

Vale è in trattative con un potenziale partner per il progetto Rio Colorado,

Unico produttore del Brasile di potassio, Vale ha detto nell’ottobre 2012 di aver speso 1,8 miliardi di dollari su Rio Colorado e di aver completato il 41% del progetto. L’impresa prevede lo sviluppo di una miniera a Mendoza, la ristrutturazione di 440 chilometri di linea ferroviari e la costruzione di un ulteriore tratto di 350 km per il trasporto del cloruro di potassio ad un terminale nel porto di Bahia Blanca, nella provincia di Buenos Aires per la sua esportazione.

Con la capacità di produrre 4,3 milioni di tonnellate di cloruro di potassio, il progetto renderebbe l’Argentina il terzo più grande esportatore di sostanze nutritive per le colture al mondo, come  ha annunciato il presidente Cristina Fernandez nel luglio 2012 dopo aver firmato accordi con la Vale.