Boko Haram attacca il Niger

53

NIGERIA – N’Djamena. 07/02/15. Per la prima volta, Boko Haram ha effettuato attacchi mortali ieri in Niger contro due città al confine con la Nigeria, anche se gli eserciti della regione si stanno mobilitando contro nigeriani islamisti.

A darne notizia il ministro per la difesa nigeriano Mahamadou Karidjo secondo cui 109 islamisti hanno ucciso quattro soldati e un civile. Le forze di sicurezza nigeriane sostengono che vi sarebbero 17 feriti e due dispersi. Questa offensiva islamista ha avuto luogo mentre il Parlamento del Niger dovrebbe approvare lunedì un impegno di truppe per combattere in Nigeria Boko Haram, insieme a Chad e Camerun padroni di casa. «In questo momento, la calma è tornata nelle due località. La situazione è sotto controllo», ha detto Karidjo venerdì sera.

Secondo il ministro, il gruppo armato nigeriano ha condotto due attacchi “simultanei” a Bosso e Diffa, due città in distanti un centinaio di miglia Niger meridionale e al confine con la Nigeria. Nel villaggio di Bosso, gli islamisti sono riusciti a “infiltrarsi nella città,” prima di essere “neutralizzati” di truppe nigeriane, sostenute dall’esercito ciadiano. Le truppe del Ciad in Niger hanno anche detto di aver catturato il comandante islamista il generale Yahya Daoud è stato trasferito a N’Djamena.