BLOCKCHAIN. L’energia è la nuova frontiera in Giappone

93

Quello dell’energia è uno dei settori industriali più tradizionali che è sempre più associato alla blockchain e ora un’azienda australiana ha utilizzato questa tecnologia per consentire la condivisione dell’energia solare. L’ultima iniziativa di trading peer-to-peer dell’azienda sta cercando di espandere il mercato delle energie rinnovabili in Giappone. L’australiana Power Ledger ha annunciato una partnership con la giapponese Sharing Energy Company. 

Power Ledger fornisce una piattaforma di trading energetico a blockchain, mentre Sharing Energy è un fornitore di impianti e attrezzature solari. Il progetto pilota iniziale della partnership monitorerà il consumo di energia rinnovabile dai pannelli solari di 100 individui nelle regioni di Kansai, Chubu e Kyushu. Secondo Power Ledger, si prevede che il progetto si estenderà a circa 55.000 tetti giapponesi entro la fine del prossimo anno, riporta Asia Times.

Negli ultimi mesi, Power Ledger si è espansa anche nel sud-est asiatico con l’obiettivo di rivoluzionare i sistemi di distribuzione delle energie rinnovabili. Per Power Ledger la partnership nipponica è un esempio di come la tecnologia blockchain possa rendere scalabile l’utilizzo di energia rinnovabile. Dopo Fukushima, il Giappone ha dichiarato che renderà le fonti rinnovabili centrali per il suo mix energetico. Power Ledger sta già lavorando con il più grande rivenditore privato del paese, Kansai Electric Power Company, Kepco, su un progetto di Virtual Power Plant che mira a valutare e poi riorientare l’energia solare in eccesso.

Per il progetto recentemente annunciato, Sharing Energy riceverà dati in tempo reale da Power Ledger per facilitare il peer-to-peer energy trading, tra edifici residenziali o aziende attraverso i contatori intelligenti esistenti. Lo studio pilota verificherà la fattibilità e la scalabilità del commercio di energia peer-to-peer in Giappone e permetterà di continuare a condurre ricerche sulle transazioni energetiche attraverso la piattaforma blockchain di Power Ledger che ha anche lassa crypto,il Powr, per facilitare il commercio di energia.

Graziella Giangiulio