BLOCKCHAIN. Apre il commercio istantaneo di criptovalute con carta di credito

130

Binance sta per lanciare una piattaforma di trading basata su carta di credito. Binance sta lanciando il sistema di pagamento con carta di credito istantaneo. Binance, secondo Aisha Times, il principale cambio di valuta crittografica al mondo per volume degli scambi commerciali, ha annunciato l’avvio di una partnership con la società di processing dei pagamenti Simplex che avrebbe permesso agli utenti di acquistare valute criptate con carte di credito direttamente sul sito Binance.

Questo nonostante alcune delle principali banche del Regno Unito e degli Stati Uniti abbiano vietato l’uso delle carte di credito per l’acquisto di valute criptate lo scorso febbraio, a causa del timore che i frequenti crolli dei loro valori possano rendere i clienti incapaci di ripagare i loro debiti.

La nuova piattaforma Binance permetterà ai titolari di carte di credito MasterCard o Visa di acquistare crypto e iniziare a fare trading lo stesso giorno in cui si registrano alla piattaforma, a differenza della media di tre-otto giorni per i tempi di elaborazione dei conti bancari. Le carte di credito possono essere utilizzate per acquistare Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Stellar e Neo.

In vista della Brexit, Binance ha offerto dei servizi per il commercio di valuta “fiat-to-crypto” per l’euro e la sterlina britannica «per aprire nuove opportunità economiche per gli europei e la libertà dall’incombente incertezza Brexit», prosegue la testata filippina.

Binance sta spingendo in profondità perché le valute cripto possano essere adottate in maniera sempre più ampia. Anche i giganti della tecnologia blockchain come Facebook e Alibaba stanno cercando di sviluppare piattaforme di pagamento blockchain senza contanti su larga scala, questo fatto rafforza la tendenza generale ad allontanarsi dal trading speculativo che ha dominato il settore crypto negli ultimi anni. Uno dei punti di forza del Summit Fintech di Parigi della scorsa settimana è stato che la febbre crypto è davvero “finita”; ora si deve passare ad una circolazione non speculativa.

Tommaso dal Passo