BITCOIN. Scoppia la guerra tra i seguaci della vecchia e nuova crypto

256

Con l’aumento del prezzo della moneta crittografica negli ultimi anni, vecchi e nuovi Bitcoin coesistevano con conflitti solo occasionali. Ma quest’anno, un prolungato crollo ha spazzato via oltre 100 miliardi di dollari, e il conseguente panico su come stabilizzare la moneta ha scatenato una vera e propria guerra di classe.

Un contenzioso aperto riguarda la proprietà di Bitcoin.org. Satoshi Nakamoto ha registrato il dominio web dieci anni fa e lo ha consegnato ad alcune delle prime crittografie per la custodia. Il sito esiste ancora come destinazione per evangelizzare sul bitcoin ed educare i nuovi arrivati. Il titolare principale è un account che risponde al nome di Cobra, con il supporto di un altro utente altrettanto anonimo, Theymos. In un recente post sul sito di codifica GitHub, che ha raccolto più di 100 risposte, ci sono richieste per la rimozione di Cobra. La gente esprime preoccupazione per le sue opinioni e per ciò che potrebbe significare per la moneta digitale, riporta Scmp.

Su Twitter, Cobra diffonde messaggi di teorici della cospirazione, raduni per il rilascio di un criminale condannato e predica contro la regolamentazione del governo. Ha anche espresso sostegno per una valuta concorrente, chiamata Bitcoin Cash. Alcuni dei più grandi detentori di bitcoin hanno acquistato negli anni e si potrebbe ulteriormente deprimere il prezzo se si passa ad un’altra valuta.

«La gente su GitHub sta chiedendo di essere spostata perché, per lo più, sono a disagio perché io non odio abbastanza Bitcoin Cash» ha scritto Cobra in un messaggio a Bloomberg. La visione iniziale per bitcoin era quella di creare una forma di denaro libero da controllo governativo o aziendale. Ma, nonostante tutti i discorsi sul decentramento, i vecchi bitcoin continuano a controllare alcune delle principali sedi in cui vengono documentati e discussi i cambiamenti di valuta.

L’account Cobra è anche co-proprietario di Bitcointalk.org, un popolare sito di hang-out online in cui Theymos è un amministratore. Theymos modera la sezione Bitcoin di Reddit, che conta più di 900.000 abbonati. Cobra ha assicurato ai suoi critici su GitHub che possono fidarsi di lui: «Non nego di poter essere a volte irregolare, ma c’è una differenza tra “difficile da maneggiare” e “maligno”. La comunità bitcoin è ancora scossa dal tradimento di un discepolo superstar nel 2017, Roger Ver, che un tempo era conosciuto come Bitcoin Jesus, ma che ora è un sostenitore di Bitcoin Cash; Ver ha detto che il bitcoin originale «non è più il bitcoin».

L’alternativa, uno spin-off che richiede un’elaborazione delle transazioni più veloce e meno costosa, è più vicina alla visione originale di Nakamoto, ha detto Ver che ha rinnovato il suo sito web, Bitcoin.com, per promuovere Bitcoin Cash.

Gran parte di ciò che si sa di Cobra deriva da messaggi pubblicati sui forum online e sul suo account Twitter, che ha creato nel mese di ottobre. La sua visione del mondo è chiara: non ama le banche né il governo; ha suggerito di spingere le società finanziarie al fallimento vendendo loro in massa monete spazzatura. La sua visione iper-libertaria era comune tra i primi adepti bitcoin, ma non è il punto di vista prevalente degli odierni pragmatici seguaci del bitcoin. Anche se l’influenza del sito web di Cobra è diminuita nel corso degli anni, Bitcoin.org mantiene il suo valore.

Graziella Giangiulio