BITCOIN. L’inventore di PayPal si lancia nel mercato delle criptovalute

158

L’azienda di venture capital gestita dall’imprenditore miliardario e co-fondatore di PayPal Peter Thiel è dietro Tagomi System, una start-up che mira a portare il know-how elettronico di Wall Street per portare i grandi investitori nel commercio di bitcoin. A marzo, Thiel aveva detto all’Economic Club di New York che l’investimento in valuta criptata è una «copertura contro il crollo del mondo intero (…) La mia opinione è che ci sarà una valuta criptata che sarà l’equivalente dell’oro».

Il Founders Fund di Thiel ha investito in Tagomi, che intende essere la versione bitcoin di un brokeraggio online per acquistare o vendere valute crittografiche per conto di investitori privati. Il Wall Street Journal riferisce che tra i suoi co-fondatori vi è Greg Tusar, ex responsabile del commercio elettronico di Goldman Sachs. La piattaforma affronterà un mercato di negoziazione criptato che è ora frammentato in centinaia di borse che si trovano in tutto il mondo. Un trader ha bisogno di avere un conto presso ogni singola borsa e questi spesso impongono massimali di negoziazione giornalieri, il che rende il trading all’ingrosso complicato e dispendioso in termini di tempo. Nei mercati altamente volatili dei cripto, più che altrove, il tempo significa denaro. Tagomi intende seguire il modello del mercato azionario statunitense in cui i broker-dealer utilizzano un sistema digitale centralizzato di “ordine intelligente” che prende decisioni rapide su dove fare trading in un dato momento, riporta Asia Times.

Finora Tagomi ha raccolto 15,5 milioni di dollari, anche se il Wall Street Journal afferma che il Founders Fund – che ha più di 3 miliardi di dollari di investimenti in più di 100 aziende tra cui Facebook e Airbnb – non ha rivelato quanto ha contribuito allo start up.

Il Wall Street Journal ha anche riferito nel mese di gennaio che il Founders Fund aveva accumulato centinaia di milioni di dollari di bitcoin. L’investimento è stato, secondo il Fondo, «una scommessa ad alto rischio e ad alto rendimento».

Graziella Giangiulio