BITCOIN. Il Giappone  aumenta la protezione per gli investitori  

39

Il Giappone è stato a lungo considerato uno dei paesi del mondo più favorevoli alle criptovalute. Questa reputazione ha cominciato a crescere all’inizio del 2017 quando ha legalizzato le valute digitali, mentre molti paesi vicini si stavano preparando a bandirle.

Come riporta Jiji Press, la Financial Services Agency, Fsa, giapponese è pronta ad introdurre nuove regole per l’offerta iniziale di monete, Ico, tese a garantire una maggiore protezione degli investitori. 

Asia Times, poi, citando “fonti informate”, ha detto che le aziende che vogliono raccogliere fondi utilizzando il modello Ico, che di solito è una vendita simbolica, avrebbero dovuto registrarsi prima presso la Fsa. L’agenzia prevede di limitare l’importo che può essere investito per proteggere le persone dalle frodi. La Fsa presenterà i disegni di legge, per la revisione delle leggi sugli strumenti finanziari, sugli scambi e sui servizi di pagamento, alla prossima sessione parlamentare di gennaio. La mossa arriva una settimana dopo che la Corea del Sud, un altro paese amico della crittografia, era in procinto di introdurre un disegno di legge che favorirà il commercio e lo sviluppo degli scambi.

Le Ico sono state un problema per le autorità di regolamentazione di tutta l’area  perché raccolgono fondi in valute criptate, come Ethereum, in contrapposizione alla valuta fiat, che naturalmente può essere controllata e regolata. Il fatto che l’Ethereum sia crollato di oltre il 90% dal suo massimo storico all’inizio dell’anno, è poi altra fonte di preoccupazione. Alcuni studi hanno indicato che ben l’80% delle offerte iniziali di monete lanciate nel 2017 sono state identificate come truffe. 

Le autorità di regolamentazione giapponesi chiaramente non vogliono correre il rischio che gli investitori si facciano trasportare dall’entusiasmo dell’investimento privi di adeguati strumenti di protezione e di un quadro normativo affidabile che li rassicuri.

Sempre in Giappone, una delle 16 borse cripto completamente regolamentate ha annunciato che sta chiudendo per riaprire comprate della Huobi. Poiché non è una delle 16 borse regolamentate, Huobi ha acquisito una partecipazione di maggioranza in Bittrade, che riaprirà sotto l’ombrello di Huobi Japan Holding Ltd. La società ha annunciato la sua intenzione di chiudere per rilanciare l’attività della famiglia Huobi. Bittrade ha poi chiesto ai suoi clienti di aprire nuovi conti presso la piattaforma Huobi e di completare la verifica dell’identità del cliente prima di trasferire le loro monete digitali.

Graziella Giangiulio