IS vanta un bilancio di 4 bilioni di dollari

53

SIRIA – Raqqa. 07/01/14. Secondo la testata on line raqqamedia, in base ad alcune stime, lo stato islamico per il 2015 avrebbe un bilancio in attivo di quattro bilioni di dollari.

Questi soldi saranno utilizzati per pagare i soldati e la compensazione monetaria per le famiglie dei Mujahideen morti in guerra. Inoltre, lo sceicco iracheno Abu al-Sad Ansari ha detto che i paesi islamici nel 2014 hanno chiuso il bilancio con un “plus”. 500 milioni di dollari, saranno utilizzati per ulteriori azioni di guerra. Lo Stato islamico lo scorso anno ha dichiarato di essere lo il più ricco Stato jihadista, grazie anche alle rapine in banca, soprattutto a Mosul dove erano costuditi milioni di sterline dalla Banca di Stato iracheno a Mosul. Il Financial Times ha definito l’assalto alla banca nazionale a Mosul la più “onerosa” nella storia delle rapine in banca. Si stima che lo Stato islamico su base giornaliera guadagna circa 12 milioni di dollari, da imposte e riscatto,
commercio, vendita di petrolio, così come le donazioni private da parte dei musulmani facoltosi.