A rischio l’Unione eurasiatica

39

BIELORUSSA – Minsk 29/01/2015. Il presidente bielorusso Alyaksandr Lukashenko ha detto che il suo Paese «non esclude» di lasciare l’Unione Economica Eurasiatica (Uee), se gli accordi che ne sancirono la creazione no saranno rispettati.

Parlando all’annuale conferenza stampa, il 29 gennaio, Lukashenko ha detto che le «guerre commerciali» all’interno del blocco sono inaccettabili facendo riferimento allo stallo in corso tra Mosca e Minsk sulle importazioni e le esportazioni di prodotti alimentari. Lukashenko ha sottolineato che Bielorussia e Kazakhstan si sono sempre mosse per preservare lo status «puramente economico» della struttura, suggerendo che il presidente russo Vladimir Putin vorrebbe usarlo come strumento politico. «Noi, e in particolare Kazakhstan, abbiamo sempre escluso qualsiasi natura politica per l’Unione», aggiungendo che le due nazioni avevano respinto l’idea di un regime comune di visti proprio per questo motivo.