Tempi duri per la Bielorussia

8

BIELORUSSIA- Minsk. 26/05/16. Finiti i soldi dello stato bielorusso e quindi non ci saranno gli aumenti di stipendi previsti.

A dirlo L’economista Yaroslav Romanchuk che crede che la Bilorussia, purtroppo, seguirà il crollo dell’Unione Sovietica. A conferma di ciò sono arrivate le parole del vice ministro delle Finanze Maxim Ermolovich in un’intervista pubblicata nel numero di maggio della rivista “Finanza, contabilità, revisione”, pubblicato dal Ministero delle Finanze. Nella rivista si legge: «Dato che la Bielorussia rimane uno stato socialmente orientato, la maggior parte del budget dello Stato è destinato al finanziamento dei relativi settori a sostegno della popolazione: educazione, salute, cultura, sport e mezzi di trasporto, alloggio e agricoltura». «Purtroppo, in Bielorussia per finanziare gli obblighi sociali, le riserve finanziarie sono quasi terminate». E quindi la Bielorussia ha intenzione di portare un taglio al il tasso di aumento dei salari, così come l’aumento delle pensioni, indennità e stipendi. «È importante comprendere questo: per aumentare questi costi si rischia molto» ha detto il vice primo ministro delle finanze. A causare la riduzione delle riserve finanziarie di Minsk  la difficile situazione finanziaria delle imprese bielorusse e il difficile contesto macroeconomico. Anton Boltochko, economista, ha riferito all’agenzianaviny.by: «Se in precedenza lo Stato si assumeva maggiori responsabilità sociali, ora, purtroppo, non è possibile, e quindi vi è una revisione della spesa di bilanci». Per questo motivo, ha detto, il governo ridurrà il numero di servizi forniti dallo Stato e ha spostato il pagamento degli stessi sulle spalle dei cittadini. Alla stessa agenzia, Jaroslav RomanchukRukovoditel Research Center Mises Yaroslav Romanchuk ha dichiarato: «La Bilorussia, infatti, sta entrando in un periodo di crisi sulla scia del crollo dell’Unione Sovietica 2.0. Si tratta di una crisi strutturale, sistemica, di mercato e di gestione. In futuro, potrà solo crescere».