La politica del calcio

66

BIELORUSSIA- Minsk. 24/01/15. La testata lenta ru ha pubblicato la notizia secondo cui vi sarebbe un virus Maidan che dalla Ucraina starebbe contaminando la Bielorussia stabilendosi soprattutto sugli spalti degli stadi.

In precedenza, i politici “tifosi” bielorussi improvvisamente si erano scoperti tifosi della rivolta pacifica Ucraina contro la Russia, la pubblicazione dei rispettivi striscioni e scandendo slogan durante le partite, prese in prestito dal “settore destro.” A proposito di ciò che gli obiettivi e le motivazioni di ultras bielorussi coinvolti attivamente in politica, nelle indagini speciale della “Heathcliff!”. Secondo l’autore dell’articolo sarebbe stato facile per queipolitici trovare una sponda negli stadi, tra gli ultras, spesso coinvolti nelle “battaglie” politiche”, simpatizzanti che spesso appoggiano l’estrema destra (ultra-Ultras anche in Europa, ma sono ancora di meno). Mercoledì scorso hanno mobilitato per scontri di piazza un cospicuo numero di tifosi. Tra gli esempi più eclatanti, l’assalto del 19 settembre 2006 a Budapest, i tifosi e la costruzione di neonazisti, sul modo in cui essi hanno profanato il monumento ai soldati sovietici, così come un attacco contro l’ambasciata russa 11 novembre 2013 dal parte dei nazionalisti durante la marcia sull’Independence Day a Varsavia. Un ruolo importante è stato svolto dai tifosi di calcio in Ucraina Evromaydane. Nelle città del sud-est dell’Ucraina gli ultras di calcio hanno costituito la base delle forze di combattimento dell’opposizione ha partecipato al sequestro della amministrazione regionale (in questo caso in un certo numero di città appena suonato slogan fan) e poi soppressi dalla “Primavera russa”. Sempre gli Ultras sono stati successivamente e attivamente coinvolti nella raccolta di denaro e munizioni per il battaglione (ora – Regiment) “Azov”, come parte dei loro attivisti si sono uniti i ranghi delle forze paramilitari del Donbas. Nelle reti sociali, ci sono un sacco di foto, dove i combattenti “Azov” in mimetica e passamontagna orgogliosamente sono in posa con le bandiere con i simboli delle loro squadre di calcio.