BERS stanzia 300 milioni di dollari per il gas ucraino

6

UCRAINA – Kiev 24/10/2015. La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers) ha concesso un prestito di 300 milioni di dollari all’Ucraina per finanziare le sue importazioni di gas naturale.

Il servizio stampa della società energetica nazionale ucraina, Naftogaz, ha detto in un comunicato del 23 ottobre di aver firmato un accordo sul rinnovo del prestito a Berlino a margine di un business forum Ucraina-Germania. Il finanziamento sarà utilizzato da Kiev per l’acquisto di circa 1 miliardo di metri cubi di gas sul mercato europeo attraverso il cosiddetto accordo di flusso inverso, recita la nota. Il prestito, con un periodo di rimborso di tre anni, è finalizzato a garantire la sicurezza energetica dell’Ucraina con fornitori di gas diversificati e diversificati percorsi di consegna. In cambio del finanziamento, l’Ucraina ha preso l’impegno di accelerare la ristrutturazione del settore energetico, per renderlo più trasparente ed efficiente. Attualmente, l’Ucraina acquista il gas dalla Russia al prezzo di 227,4 dollari per 1.000 metri cubi, mentre il quello importato dall’Europa è di circa 250 dollari per 1.000 metri cubi.