Benefici dei semi di zucca/2

117

di Graziella Giangiulio. ITALIA – Roma. 22/01/2017. Con oggi concludiamo la rassegna dedicata ai benefici dei semi di zucca. Tra le proprietà di questi piccoli ma preziosi semi l’elevata concentrazione di  zinco e beta-carotene. Lo zinco è considerato un minerale importante che gioca un ruolo fondamentale per mantenere il nostro sistema immunitario in buona forma. Anche i medici raccomandano integratori  a base di zinco in caso di ripetuti attacchi raffreddore e influenza. Oltre allo zinco, il beta-carotene, che è un precursore di vitamina A, vale a dire, lo converte in vitamina A nel corpo, garantisce la salute dei nostri occhi, capelli e controlla la crescita dei radicali liberi. I semi di zucca dunque sono potenti “guaritori” di raffreddori e influenza. Citiamo ancora tra le proprietà benefiche i  fitoestrogeni, un ormone che regola il ciclo mestruale e anche la fertilità nelle donne. Quindi come già detto, non solo possono sostenere la fertilità ma aiutano a regolare i sintomi della meno pausa e ancora le sindromi pre-mestruali. Il PMS è anche segnato dalla comparsa di depressione, irritabilità, crampi nella zona  addominale. Il seme di zucca aiuta a superare questi sintomi in maniera naturale. Per le donne che soffrono del rilascio ritardato di questo ormone, l’aggiunta di semi di zucca alla loro dieta può fare la differenza. I semi di zucca  ancora aiutano il cuore a mantenere la sua vitalità e ottimizzare la sua funzione. Non hanno colesterolo e allo stesso tempo contengono grassi insaturi che scoraggiano la formazione di colesterolo. I semi di zucca hanno un alto livello di magnesio che è noto per prevenire e ridurre il rischio di infarti e ictus cuore. Il magnesio inoltre regola anche la deposizione di calcio nelle ossa. Il magnesio protegge dalle malattie cardiache coronariche e facilita il battito cardiaco e la funzione muscolare mantenendo l’aritmia a bada. Influisce in maniera “benefica” anche in chi è affetto da diabete. Una tazza o 65 g di semi di zucca ha un indice glicemico di 22/100 molto bassa. Ma la vera ragione per cui i semi di zucca aiutano nel controllo del diabete è che migliorano la regolazione dell’insulina nel corpo. L’insulina aiuta ad abbattere glucosio per fornire energia al corpo. La resistenza all’insulina porta ad alto livello di zucchero nel sangue ed è la causa di assorbimento del glucosio ritardato; questa condizione è chiamata diabete. Il diabete può peggiorare la salute generale, compromettendo la funzione renale, portano alla guarigione stentata delle ferite, cancrena ed è sicuramente un nemico del tuo cuore. Per tornare all’elevato contenuto di magnesio contenuto nei semi di zucca non possiamo dimenticare che il 65% di magnesio nel nostro corpo sta nelle ossa. I semi di zucca dunque possono regolarizzare la mineralizzazione delle ossa che rafforza e aumenta la loro densità. I semi di zucca aiutano a sintetizzare la nutrizione, che comprende i minerali delle ossa-friendly che rendono le ossa più forti. Tra gli effetti collaterali dei semi di zucca la flatulenza. È possibile evitare questo effetto collaterale consumando molta acqua insieme a questi semi. Inoltre bisogna assicurarsi che i semi di zucca siano freschi. I semi di zucca rancidi possono esporre il consumatore a tossine indesiderate che portano a malattie croniche e sono estremamente pericolosi per il cuore.