BNDS, investe 22,5 miliardi di real per la centrale idroelettrica

41

Il Consiglio di Amministrazione ai BNDES, la banca per lo sviluppo del Brasile, ha approvato il finanziamento per la Norte EnergieS/A per un valore di  22,5 miliardi di real. Le risorse saranno destinate per la costruzione della centrale idroelettrica di Belo Monte, sul fiume Xingu (PA), con una potenza di 11.233 MW.

L’impianto di Belo Monte sarà il terzo più grande al mondo, seguito cinese Three Gorges, 22.500 MW, e il bi-nazionale, Itaipu, con 14.000 MW. Tuttavia, contrariamente alle altre centrali idroelettriche di grandi dimensioni, Belo Monte ha una piccola riserva di acqua in confronto con il suo potenziale installato. Il rapporto tra l’area allagata e la capacità di generazione è uno dei migliori al mondo.
L’Energia che verrà generata rappresenteranno il 33% della capacità di previsione estesa del paese per il periodo 2015-2019, pari a 18 milioni di abitazioni (Fornitura di 60 milioni di persone) o pari a tutta l’energia utilizzata nelle regioni del sud e nord-est insieme. Gli investimenti negli impianti, per un totale di 28.900.000.000 di real, creeranno 18,700 posti di lavoro direttamente, e di un ulteriore 23,000 nella filiera delle costruzioni. Il progetto contribuirà inoltre a sviluppare la produzione dell’industria brasiliana in quanto il 98% del materiale utilizzato sarà prodotto localmente.

Una parte del credito ($ 9 miliardi di euro) saranno erogati attraverso due agenti in attività finanziaria: la banca federale, Caixa Economica Federal (7 miliardi di real) e BTG Pactual  (2 miliardi real). Il finanziamento prevede l’approvazione di 3.700.000.000 real anche da parte di Norte Energia, destinata all’acquisto di attrezzature nell’ambito del programma di manutenzione degli investimenti (PSI). Oltre alle risorse di BNDES sono previsti investimenti privati attraverso l’emissione di obbligazioni per le infrastrutture pari alla somma di di 500 milioni di dollari.
La centrale idroelettrica avrà 24 turbine. Il primo impianto sarà operativo nel mese di febbraio del 2015, e l’ultimo entrerà in funzione a gennaio 2019.
Nord Energia è una società di scopo Composta da: Eletrobras Chesf, Eletronorte, Petros, Funcef, Neoenergia Group, Cemig, Luce, J. Malucelli Energia, Vale e Sinobras.

Le BNDES inoltre fornirà anche sostegno agli investimenti delle risorse nelle aree circostanti del progetto volte allo sviluppo delle aree direttamente e indirettamente interessate dalla centrale idroelettrica, e che coinvolge 11 Comuni della regione di Xingu. Norte Energia prevede di destinare circa 500 milioni di dollari per il Programma regionale di sviluppo sostenibile nel settore Xingu (pdrs Xingu), elaborato insieme con il governo federale e il governo dello stato del Pará. L’obiettivo del progetto è quello di migliorare il tenore di vita per la popolazione della regione. Per questo, il comitato di gestione è stato creato, con 15 rappresentanti del governo e 15 altri formano la società civile.