Il rifugio di Abdesalam era a Schaerbeek

11

BELGIO – Bruxelles 20/02/2016. Salah Abdeslam, il principale sospettato degli attacchi del 13 novembre a Parigi, ancora in fuga, si sarebbe nascosto per tre settimane in un appartamento di Bruxelles nel quartiere di Schaerbeek.

Come riporta il quotidiano La Dernière Heure, Abdeslam si sarebbe nascosto in un appartamento a Schaerbeek dal 14 novembre al 4 dicembre 2015, nonostante la «notevole presenza delle unità speciali della polizia proprio nel quartiere».
Il giornale riporta che «contrariamente alle informazioni date dalla tv pubblica belga Rtbf,, secondo cui Salah Abdeslam sarebbe sfuggito il 16 novembre ad un’operazione della polizia belga a Molenbeek, nascosto in un armadio, il latitante era effettivamente all’altro lato della capitale. A Schaerbeek (…). E secondo le nostre informazioni, non per un breve periodo come era stato ipotizzato fino ad ora, ma vi rimase nascosto (…) tre settimane».
Il rifugio, oggetto di una perquisizione il 9 dicembre, per i giudici belgi sarebbe stato affittato sotto falso nome e gli investigatori vi avrebbero trovato tracce di esplosivi, nastri cuciti a mano e impronte digitali di Salah Abdeslam.