Bruxelles va a Bangui

47

REPUBBLICA CENTRO AFRICANA – Bangui. 25/01/14. Il Belgio prepara la sua partecipazione alla missione militare europea nella CAR.

Il Belgio sta preparando attivamente la sua partecipazione all’operazione militare dell’Unione europea nella Repubblica Centro Africana, accanto alla missione francese “Sangaris”. L’unità dell’esercito belga potrebbe partecipare a Sangaris che ha intensificato la sua formazione, esercito che ha ricevuto la visita del ministro della Difesa belga Pieter De Crem.

Interrogato dalla stampa, il ministro ha detto che la decisione finale di inviare truppe nella repubblica dell’Africa Centrale dipende dal costo della partecipazione del contingente belga. «Ciascuno Stato membro ha deciso di inviare truppe per sostenere il costo della sua partecipazione all’operazione militare congiunta», ha detto. Il personale militare della UE ha iniziato a pianificare l’operazione dopo il via libera dato dal Consiglio dei ministri degli Affari esteri. Ora bisogna vedere quanto costerebbe inviare truppe a Bangui.

La decisione definitiva deve ancora essere presa ma Bruxelles ha già deciso di sostenere la forma del trasporto aereo strategico e tattico, fonte del governo. Dal Martedì un C – 130 è operativo da Libreville, capitale del Gabon, da lì potrà volare a Bangui per il trasporto di materiale francese e africano per la missione dell’Unione africana in CAR (Misca). Un team di 35 ingegneri militari di manutenzione che accompagnano il C- 130 . Inoltre, un aeromobile widebody Airbus 330 della belga Army Transportation è responsabile del trasporto di personale e attrezzature tra la Francia ei paesi vicini dell’Africa centrale.