Barzani incontra Erdogan e Gul

58

TURCHIA – Ankara 14/07/2014. Il presidente della regione autonoma curda dell’Iraq incontrerà i leader turchi il 14 luglio poiché che Ankara sta seguendo da vicino le sue mosse per la creazione di un Kurdistan iracheno indipendente in mezzo al caos iracheno.

Massoud Barzani sta incontrando il presidente Abdullah Gul e il primo ministro Recep Tayyip Erdogan ad Ankara, in incontri separati. La visita è una conseguenza della situazione in Iraq e dalla presenzi di Isis nel paese che ha allarmato i paesi della regione e scatenato la richiesta curda per l’autonomia tesa allo scopo di contrastare la minaccia radicale islamista. In precedenza, Barzani ha annunciato un referendum per l’indipendenza curda entro pochi mesi, la Turchia, che comunque ha la propria minoranza curda, ha detto che si impegna per l’integrità territoriale dell’Iraq e resta ufficialmente contraria alla nozione di indipendenza curda. Negli ultimi anni, Ankara ha goduto di fiorenti rapporti commerciali con la regione del Kurdistan iracheno, mentre Erdogan ha anche accettato di porre fine al conflitto con i ribelli curdi e concedere ai turchi di etnia curda maggiori diritti. Secondo alcuni analisti la Turchia è ora molto meno ostile alla nozione di un Kurdistan iracheno rispetto a quando L’Akp di eEdogan salì al potere oltre un decennio fa. Barzani rimane anche la chiave di volta per i colloqui di pace tra i servizi segreti turchi e il leader curdo Abdullah Ocalan che sta scontando l’ergastolo sull’isola prigione di Imrali nel Mar di Marmara, dal 1999.
Ashti Hawrami, ministro delle Risorse naturali nel governo della regione del Kurdistan, dovrebbe incontrare il ministro dell’Energia turco, a maggio scorso, infatti, la Turchia ha iniziato ad esportare le forniture di petrolio dal Kurdistan iracheno verso i mercati esteri, accendendo le proteste del governo centrale di Baghdad.