BANGLADESH. Un terzo del paese è sott’acqua

42

Quasi 4 milioni di persone sono state colpite dalle inondazioni monsoniche in Asia meridionale, con un terzo del Bangladesh già sott’acqua a causa delle piogge più intense degli ultimi dieci anni. Il monsone, che di solito cade da giugno a settembre, è cruciale per l’economia del sub-continente indiano, ma causa anche morte e distruzione diffuse in tutta la regione ogni anno.

Le forti piogge hanno ingrossato due principali sistemi fluviali himalayani, il Brahmaputra e il Gange, che attraversano l’India e il Bangladesh.

Circa un terzo del Bangladesh, una nazione a delta attraversata da centinaia di fiumi, è oggi sott’acqua, e almeno 1,5 milioni di persone sono state colpite, riporta Cgtn.

Nel Bangladesh centro-settentrionale, il fiume Brahmaputra era quasi 40 centimetri più alto del normale e minacciava di rompere gli argini; la maggior parte degli abitanti del villaggio cercava di rimanere vicino alle loro case danneggiate dalle inondazioni, ma circa 15.000 persone sono fuggite dalle zone gravemente colpite, hanno detto i funzionari locali.

Con una previsione a 10 giorni che indica l’aumento delle acque, se altri fiumi facessero scoppiare i loro argini, circa il 40 per cento della nazione asiatica potrebbe essere inondato nel peggiore dei casi. In Assam, nel nord-est dell’India, più di 2,1 milioni di persone sono state colpite da metà maggio. Almeno 50 persone sono morte finora, 12 nell’ultima settimana con l’aumento delle acque alluvionali, con decine di migliaia di residenti per lo più agricoltori evacuati nei campi di soccorso

Il personale dei servizi di emergenza indossava tute di colore arancione chiaro da capo a piedi per proteggersi dalle inondazioni e dal coronavirus, che ha infettato quasi 17.000 persone in Assam, mentre utilizzava le barche per raggiungere gli abitanti dei villaggi bloccati.

In Nepal, almeno 50 persone sono morte in frane e inondazioni innescate dalle piogge monsoniche, con case spazzate via e strade e ponti danneggiati. E intanto la pioggia non smette…

Maddalena Ingroia