ISIS rivendica attentato contro Parolari

6

BANGLADESH- Dinajpur. 19/11/15. Siamo al terzo attentato in tre mesi contro gli stranieri in Bangladesh, a settembre era stato ucciso un italiano, un operatore umanitario, Cesare Tavella, e ieri è stato ferito Piero Parolai, medico di 78 anni che lavora presso un ospedale gestito da cristiani.

È stato attaccato mentre in bicicletta andava al lavoro dopo le preghiere del mattino a nord-ovest distretto di Dinajpur.  Non è morto, è grave ma stabile.  Entrambi gli attacchi sono stati rivendicati da ISIS, ma il governo ha incolpato militanti locali. «In sella a una moto, gli aggressori non identificati hanno sparato a un italiano vicino alla stazione degli autobus Dinajpur di mattina» la polizia ha detto all’agenzia di stampa AFP. Gli assalitori sono fuggiti. Nonostante le autorità cerchino di minimizzare il problema, il dato rilevante che le autorità locali dovrebbero considerare è che oggi, ISIS ha rivendicato tutte le operazioni contro stranieri infedeli e crociati in Bangladesh, che oramai, via web dice essere una nuova provincia del Califfato. E dove ha annunciato altri episodi di violenza.