La polizia arresta l’assassino di un blogger a Dacca

11

BANGLADESH – Dacca 25/08/2016. La polizia del Bangladesh ha arrestato il principale sospettato nell’uccisione di un blogger, giustiziato da militanti islamici a ottobre 2015.

Doha annunciato il capo dell’unità antiterrorismo della polizia di Dacca il 24 agosto. Era stata offerta una ricompensa di 200mila taka (2564 dollari) per informazioni che portassero alla cattura di Moinul Hasan Shameem, colui che aveva guidato l’attacco alla casa editrice Outlook condotto dai membri di Ansar al Islam. La vittima, Faysal Arefin Dipon, era considerato un laico e aveva pubblicato i libri scritti dal suo amico Avijit Roy, un cittadino statunitense di origine bengalesi, ucciso a febbraio 2015. dopo aver ucciso Dipon, i militanti attaccarono anche un’altra casa editrice, ferendo gravemente tre persone. Per la polizia, Shameem, 24 anni, era agli ordini di un ex maggiore dell’esercito, Syed Mohammad Ziaul Haque, figura di spicco di Ansar al Islam. La polizia lo ha arrestato a Tongi, alla periferia della capitale.