Ban Ki Moon fa il punto sulla Liberia

34

Il Segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon ha elogiato il progresso politico e sociale in Liberia nel periodo post guerra civile. Ha poi ricordato ai liberiani che molto resta ancora da fare.

I giudizi del Segretario generale compaiono nell’ultimo rapporto al COnsilgio di Sicurezza Onu sulla Missione Unimil (Un mission in Liberia). Ban ha fatto notare quanto sia importante il processo di riconciliazione nazionale e i progressi relativi di sviluppo della democrazia e delle istituzioni economiche.

Oggi Unimil conta 9195 uomini (dicui 1279 membri di forze di polizia)La presenza Unimil sarà ridotta a breve di 4200 uomini tra il 2012 e il 2015 anno in cui sono previsti solo 3750 peacekeeper. La componente di sicurezza e polizia della missione è rimasta però inalterata: 498 consiglieri e 845 uffiiclai di polizia divisi in sette unità. Ban ha poi espresso preoccupazione per la tutela e la sicurezza degli oltre 700 km di confine con la Costa d’Avorio.