BALCANI. Migranti. La Slovenia rafforza le pattuglie al confine con Italia e Croazia

107

Interni

SLOVENIA
La Slovenia ha rinforzato il confine italo sloveno inviando 35 soldati. Il tutto per prevenire il passaggio a un confine all’altro di migranti. Il ministro per gli Interni sloveno, Poklurarr ha riferito che le azioni della polizia slovena stanno avendo successo, dopo 120 arresti al confine con la Croazia a Ilirska Bistrica ora sostiene che i respingimenti sono più frequenti.

CROAZIA
Caos tra gli indipendentisti politici croati. Si sono radunati in due città diverse con finalità diverse ma Hasanbegovic afferma che l’unica convocazione legittima è stata quella di Zagabria, dove non ci sono state elezioni perché, come dice Hasanbegovic, non volevano entrare nella situazione in cui il ministero dell’Amministrazione decide mentre la legittimità è del Parlamento. Ancora tensioni tra HSN e HDS nonostante il rimpasto di governo. Secondo Matja Posavec, politico HNS il partito dovrebbe uscire dalla coalizione. La Croazia dunque sta pagando un prezzo elevato, politicamente per gli scandali di corruzione emersi negli scorsi mesi. 

BOSNIA
I lavoratori del gigante dell’alluminio bosniaco aspettano i loro salari. In discussione per le sei mensilità non pagate; molti emigreranno all’estero dopo la chiusura dell’azienda, oramai inevitabile visti i debiti accumulati.
Dodik è accusato di aver lavorato contro gli interessi della Bosnia in favore della Croazia da parte del presidente di turno, il bosniaco Dzaferovic in riferimento ai rifiuti radioattivi che dovrebbero essere stipati al confine con la Bosnia che mettono a rischio la vita di 230.000 persone.

SERBIA
Passa l’emendamento sul commercio elettronico in Serbia, anche a Sarajevo sarà tutelato il commercio on line. Il leader del partito democratico indipendente Milorad Pupovac  ha detto che alcuni gruppi croati vogliono mantenere una sorta di conflitto con i serbi.

KOSOVO
Prima di andarsene Haradinaj, criticato da molti, ha nominato due nuove cariche ministeriali: il viceministro alla Difesa Kadri Kastrai e il ministro per l’Agricoltura Myzejene Selmanin.

Esteri

MONTENEGRO
Se l’Europa chiuderà le porte ai Balcani, sarà un errore, ha detto l’ex primo ministro Italiano Matteo Renzi al giornale montenegrino Dan e ripreso da  RTCG.

ALBANIA
Meta commemora la decisione della Corte di Giustizia Internazionale di riconoscere il Kosovo, decisione da lui appoggiata anche allora. Studenti turchi in Albania nell’ambito del programma TIKA (Türk İşbirliği ve Koordinasyon Ajansı Başkanlığı), cioè l’Agenzia per il coordinamento e la cooperazione della presidenza turca. 

MACEDONIA DEL NORD
Dimitrov, ministro per gli Esteri della Macedonia del Nord, insieme al direttore della Direzione per il diritto internazionale e gli affari consolari, Lutfi Spahiu, ha presentato il Global SOS Center, che offre assistenza ai cittadini della Macedonia settentrionale che si trovano all’estero.

Economia

SLOVENIA
La Banca di Slovenia non è ancora pronta per la moneta virtuale, troppe poche le informazioni.

BOSNIA
Casa dei Popoli della Federazione di Bosnia ed Erzegovina (DNPFBiH), nella sua ultima seduta, ha raggiunto una decisione sulla accettazione del debito ai sensi del Contratto di finanziamento tra la Bosnia-Erzegovina e la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) per il progetto di migliorare l’efficienza energetica in Ospedale cantonale di Zenica ( KBZ).

MONTENEGRO
Il Montenegro occupa 10.360 persone per il lavoro stagionale.

MACEDONIA DEL NORD
Il presidente della Macedonia settentrionale, Stevo Pendarovski, ha affermato che il motore del cambiamento nella sfera economica è il settore privato e se le iniziative private non sono sostenute dallo stato, non ci sarà uno sviluppo generale del paese.

Redazione