BALCANI. Kosovo: gli USA chiedono a Pristina di sospendere i dazi sulla Serbia

112

Interni

SLOVENIA
La società per le autostrade della Repubblica di Slovenia (DARS) negozierà per la costruzione di una seconda galleria nel tunnel delle Caravanche. Vi sono cinque gruppi di appaltatori in competizione e fra questi sono presenti gruppi turchi, svizzeri e uno sloveno.

CROAZIA
L’ex ministro di HDZ Božidar Kalmeta è stato assolto. La USKOK aveva accusato Kalmeta di aver formato un gruppo, con i suoi associati più vicini, dedito all’appropriazione indebita di denaro pubblico. Tuttavia, il giudice Gordana Mihela Grahovac ha dichiarato che non vi sono prove a sufficienza per condannarlo.
In seguito al rimpasto governativo l’ex ministro Lovro Kuščević, indagato per abuso di potere, è diventato membro del Comitato legislativo.

MONTENEGRO
Arrestati, su mandato di arresto dell’Interpol, due cittadini croati in Montenegro per traffico di cocaina. I due, di anni 46 e 52, hanno introdotto nel paese più di una tonnellata di droga.

SERBIA
Un’esplosione nelle tubature ha provocato un’inondazione a Belgrado. Oltre a creare problemi al traffico cittadino, l’incidente determinerà anche uno scarso approvvigionamento idrico per gli abitanti delle zone della capitale interessate.
A Preševo è stato arrestato un gruppo di 8 trafficanti che hanno guadagnato denaro, tra febbraio e maggio, grazie all’accoglienza illegale di migranti.

ALBANIA
Edi Rama ha affermato che l’80% degli amministratori dei comuni della regione di Shkodra verrà licenziato. Il primo Ministro ha chiesto anche di analizzare i bilanci e i debiti comunali. L’attenzione di Rama per la regione è aumentata da quando il sindaco appena eletto di Shkodra è stato accusato di aver nascosto una condanna in Italia per traffico di stupefacenti.
L’ex ministro albanese Saimir Tahiri è stato condannato per abuso d’ufficio. Il ministro era anche accusato di concorso in traffico di stupefacenti e di far parte di un gruppo criminale strutturato, ma queste due accuse sono infine cadute. Il tribunale ha convertito la pena iniziale di 3-4 anni di detenzione in 3 anni di servizio sociale e 5 anni di interdizione da qualsiasi carica pubblica.

Esteri

BOSNIA ERZEGOVINA
I leader politici della Repubblica Srpska incontreranno il primo Ministro serbo Aleksandar Vučić dopo il controverso documento emesso dal partito governativo SDA. SDA mira infatti a creare uno stato omogeneo e privo di altre entità come la Repubblica Srpska. Il Presidente Milorad Dodik intende informare Vučić della situazione. Ritiene inoltre che la Serbia, in quanto firmataria dell’accordo di Dayton, dovrebbe chiedere delucidazioni all’Alto rappresentante UE per gli affari esteri, dal momento che le intenzioni del partito governativo bosniaco entrerebbero in contraddizione con le misure stabilite dall’accordo e con la Costituzione stessa.
L’eurodeputato Željana Zovko ha rifiutato il ruolo di capo della delegazione del Parlamento europeo in Bosnia-Erzegovina a causa della sua cittadinanza croata. La stessa era stata criticata ad agosto per aver scritto nei social un post, poi rimosso, in cui celebrava la Repubblica Croata dell’Erzeg-Bosnia per aver preservato l’identità e garantito l’uguaglianza al popolo croato.

MONTENEGRO
L’ambasciatore svedese Jan Lundin ha affermato che il suo paese ha fortemente sostenuto il percorso europeo del Montenegro e della regione, e che il Regno di Svezia intende intensificare la cooperazione con i paesi candidati all’adesione all’UE nel prossimo periodo, in particolare nel settore dell’economia. Il portavoce del parlamento del Montenegro Ivan Brajović si è dichiarato soddisfatto delle eccellenti relazioni con la Svezia e ha osservato che esistono i presupposti per un ulteriore rafforzamento della cooperazione in tutte le aree di interesse comune.

SERBIA
Il ministro della Difesa serbo Aleksandar Vulin ha smentito le accuse dell’ex capo delle forze armate Zdravko Ponoš. Quest’ultimo sostiene che la Serbia avrebbe esportato armi in Yemen. Vulin ribatte affermando che la Serbia è tra in primi 5 paesi al mondo per trasparenza nella vendita delle armi e che sarebbe difficile per questa ingannare gli americani, i russi e i cinesi senza essere scoperta. Ha inoltre dichiarato che il paese sta aumentando gli investimenti in armi e attrezzature e che dal 1° novembre i salari del personale militare aumenteranno del 9%.

KOSOVO
Matthew Palmer, inviato speciale USA per i Balcani occidentali, ha dichiarato che il prossimo governo del Kosovo dovrà sospendere i dazi sui beni provenienti dalla Serbia poiché rappresentano un ostacolo al proseguimento del dialogo tra i due paesi.
L’ex primo Ministro Haradinaj ha tuttavia dichiarato che manterrà i dazi sui prodotti serbi finché la Serbia non riconoscerà il Kosovo, qualora dovesse essere eletto alle prossime elezioni di ottobre. A suo dire il Kosovo deve agire come un paese sovrano e non deve permettere che siano gli altri a prendere decisioni al suo posto.

Economia

MACEDONIA DEL NORD
Il salario netto mensile medio pagato per dipendente nel luglio 2019 è stato di 25.104 denari ed è aumentato del 4,3% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. L’aumento è dovuto principalmente ad una crescita del salario netto mensile medio per dipendente nelle attività di assistenza sanitaria e sociale (+10,6%), di alloggio e servizi alimentari (+9,8%) e nelle attività di trasporto e stoccaggio (+7,4%).
Con la nuova legge sul lavoro le donne di 60 anni e gli uomini di 62 anni lavoreranno 6 ore con lo stesso salario. Sarà inoltre introdotta la possibilità per lo Stato di finanziare l’assunzione di personale giovane in sostituzione dei lavoratori più anziani nelle restanti 2 ore.

Redazione