BALCANI. Albania: le immagini degli scontri di Tirana danneggiano il turismo

204

Interni

SLOVENIA
I sindacati sloveni minacciano un referendum in caso di emendamenti alla legge sul salario minimo, il governo con una maggioranza molto risicata ha fatto passare la legge e, facendo i conti, i soldi non ci sono per mantenere il rialzo del salario minimo. Non solo, alcune parti della norma danneggiano famiglie con figli a carico.

CROAZIA
Il vice primo Ministro croato Predrag Štromar non vuole il referendum sulla riforma delle pensioni, in piena campagna elettorale vuole evitare la strumentalizzazione di una riforma così importante.

BOSNIA
L’agenzia di intelligence e sicurezza della BiH ha elaborato dati sulle possibili minacce alla sicurezza del rappresentante libico accreditato in Bosnia Erzegovina. Vi sarebbero state minacce di lesioni fisiche al rappresentante libico Jamil Khalaf.

MONTENEGRO
I cristiani ortodossi montenegrini invitano gli albanesi alla pace, i cristiani hanno subito molte provocazioni. Il partito democratico del Montenegro ha accusato il Partito socialdemocratico di “corruzione politica” a Cattaro.

SERBIA
Dopo molti incontri e tanti anni, siglati a Sarajevo i confini tra Bosnia Erzegovina, Serbia e Montenegro. La misura era una condizione sine qua non per poter accedere a finanziamenti internazionali e iniziare il percorso di ingresso nell’Unione europea.

ALBANIA
Lamentele dell’ente turistico albanese: le proteste danneggiano il turismo, la stagione oramai alle porte è danneggiata in quanto sui giornali esteri vengono riportate solo le notizie delle proteste e dei tafferugli durante le proteste facendo così vedere un volto del paese poco amichevole.
Ci sono quattro nuovi nomi che faranno parte del parlamento per la prima volta dopo la nomina di quattro deputati a sindaco del Partito socialista. La CEC ha sostituito i mandati per Pjerin Ndreu, al posto del quale Adriana Jaku entra in parlamento. Ma così, Ardit Konomi ottiene il mandato di Ilir Xhakoll, nel distretto di Korça. l capo FRESS Eljo Hysko prende il mandato di Rakip Sul diventando uno dei parlamentari più giovani. Un altro nome è quello di Florenc Spahos, che assume il mandato di Nuri Belba nel distretto di Elbasan.

MACEDONIA DEL NORD
Il nuovo presidente della Repubblica del Nord della Macedonia, Stevo Pendarovski, ha chiesto la riconciliazione civile il primo giorno dopo il suo insediamento ed è stata la sua prima uscita pubblica. La Macedonia del Nord ha detto il presidente ha bisogno di riconciliarsi sopratutto opposizione e partiti al governo, la politica deve dare il buon esempio.

Esteri

SLOVENIA
La Slovenia sta valutando la possibilità di ritirare le truppe dalle missioni in Mali e in Libano.

CROAZIA
Il presidente croato Kolinda Grabar-Kitarović incontra in visita ufficiale in Canada il primo ministro Justin Trudeau.

SERBIA
Il ministro serbo per gli Interni ha incontrato a Washington il Segretario di Stato per gli Affari Internazionali Kevin McAleenan  per discutere di cooperazione tra i due paesi.

KOSOVO
La Finlandia sostiene il Kosovo verso la strada europea! Il primo Ministro del Kosovo, Ramush Haradinaj, ha tenuto un incontro con una delegazione di ambasciatori e diplomatici finlandesi regionali, guidato da Olli Kantanen, vice direttore generale presso il Ministero degli affari esteri della Finlandia, con il quale ha discusso della situazione politica e gli sviluppi economici nel paese, nonché gli sviluppi generali nella regione.

MACEDONIA DEL NORD
Secondo uno studio dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) nel nord della Macedonia, vi sono esigenze specifiche nel paese per un maggiore sostegno e azione per aiutare le donne dei gruppi di minoranza e delle zone rurali.

Economia

BOSNIA
Cresce del 2% lo stipendio medio dei dipendenti bosniaci.

KOSOVO
Questo mese, il ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato una gara d’appalto del valore di riferimento di 4 milioni di euro per l’acquisto di servizi di consulenza per il progetto “Kosova e Re”. Con questa gara, i costi per i consulenti del progetto “Kosova e Re” raggiungeranno oltre 20 milioni di euro. Il progetto per la costruzione della centrale elettrica è iniziato nel 2011.

Redazione