BALCANI. 5000 domande per i 650 posti da soldato in Kosovo

177

Diamo spazio ad un monitoraggio su un’area molto vicina all’Italia e nostra dirimpettaia: l’area balcanica. Leggendo le testate dei diversi stati e i social media ad esse collegate, cercheremo di cogliere notizie, trend e curiosità dell’altra parte dell’Adriatico. Suddividiamo in tre grandi aree le diverse notizie: Interni, Esteri, Economia.

Interni

SLOVENIA
Il ministro per l’Ambiente, Jure Leben, si è detto pronto a dimettersi se perdesse la fiducia di Sarac; non accennano a diminuire le crisi interne al governo sloveno. 

BOSNIA
Dodik ieri ha incontrato Vucic, presidente serbo, e ha dato pieno sostegno della Bosnia alla Serbia sulla questione del Kosovo.

CROAZIA
Andrej Plenković, il primo Ministro e presidente dell’HDZ, ha detto a Ogulin che nessun partito politico nella storia croata ha fatto più dell’HDZ per l’indipendenza e la libertà della Croazia.

SERBIA
«A causa del comportamento di Ramush Haradinaj, penso che oggi hanno più motivo di preoccuparsi gli albanesi che i serbi in Kosovo e Metohija incoraggiati dai messaggi del presidente Aleksandar Vucic, la Serbia non permetterà minacce alla loro sicurezza», ha detto il direttore dell’Ufficio per il Kosovo e Metohija Marko Djuric. Zorana Mihajlovic, membro del Partito progressista serbo (SNS) ha detto che la Serbia ha bisogno di stabilità e di sviluppo economico, cose che l’attuale governo non sta portando avanti. Albania, Serbia e Kosovo rischiano di andare alle urne tra poco, viste le spinte violente dell’opposizione nei rispettivi paesi.

KOSOVO
Il gruppo di “Alternativa” richiede che l’Assemblea del Kosovo svolga la missione di supervisione e inviti i funzionari delle agenzie indipendenti a riferire sulla corruzione in Kosovo. Il movimento ritiene che funzionari politici di alto livello siano coinvolti in casi di corruzione e si cerchi di nasconderlo. Si è aperto il concorso dal ministero della Difesa per l’arruolamento di 650 soldati del Kosovo. Per questo concorso vi sono state 5 mila domande.

ALBANIA
Edi Rama, premier albanese, è stato a visitare i cantieri dell’autostrada Tirana- Saranda.

MACEDONIA DEL NORD
Il presidente del parlamento macedone Talat Xhaferi ritiene che il Kosovo non dovrebbe consentire il processo di invio al paese di un accordo finale con la Serbia. Secondo lui, dovrebbe essere trovata una soluzione accettabile per il popolo del Kosovo.

Esteri

SLOVENIA
I media sloveni dell’opposizione sono preoccupati per l’acquisto di Tv polacche da parte di George Soros.

Economia

SLOVENIA
Il turismo invernale sloveno è in difficoltà: non si registra il tutto esaurito. 

BOSNIA
Sessione di emergenza del governo riunita nei giorni scorsi a Sarajevo. Il governo della Federazione della Bosnia-Erzegovina ha adottato una decisione sull’aumento dell’importo della pensione minima del 3,2% a partire dal 1 ° gennaio 2019.

CROAZIA
In Croazia è stata annunciata la gara di appalto per le poste croate, si cercano aziende per servizi esterni a Poste, per un valore di  1,5 milioni di kune.

ALBANIA
Il Consiglio di vigilanza della Banca d’Albania ha deciso, nell’ultima riunione, di approvare la stampa di banconote albanesi con il taglio da 10.000 Lekë, in conformità con le impostazioni di configurazione già approvate.

Redazione