Azerbaijan, tassi sui mutui troppo cari

83

AZERBAIJAN – Baku. 13/11/13. Tassi di interesse nel mirino del Milli Mejlis (Parlamento) di Azerbaijian. Il parlamento azero oggi ha tenuto una sessione di lavori distaccata, rispetto al calendario dei lavori, per discute la questione dei tassi di interesse.

A darne notizia l’agenzia Trend, citando come fonte il Membro della commissione Parlamentare per la politica economica Vahid Akhmedov, che ha intenzione di proporre delle modifiche al calcolo attuale del tasso di interesse e discutere poi la questione nella Nella Discussione della Manovra Finanziaria per il 2014.

«Bisogna chiedersi perché le banche locali danno ai depositi un 10-12 per cento all’anno, mentre si si chiede un prestito il tasso raggiunge il 25%?». Secondo il parlamentare la forbice è troppo alta. Non solo sono molti i cittadini indebitati con le banche ed è molto alto il malcontento tra la gente. Tra le proposte una discussione in parlamento con la Partecipazione della Banca centrale dell’Azerbaijan e del suo governatore, Elman Rustamov. 

L’obiettivo dunque è quello di eliminare il divario tra costo del danaro e rendimento dello stesso. 

Ma a fronte di quanto detto dal parlamentare i dati ufficiali sono diversi: secondo la CBA, dal primo ottobre 2013, Il tasso medio sui prestiti bancari per l’economia dell’Azerbaijan a Moneta Nazionale è pari a 14,14 per cento rispetto al 15,43 per cento dello stesso periodo del 2012. Il tasso medio sui prestiti bancari in valuta forte, euro o dollari, è del 14,44 per cento rispetto al 15,53 dello scorso anno. Il primo ottobre 2013, il tasso medio sui prestiti bancari alle persone giuridiche a moneta nazionale era pari al 11,37 per cento rispetto al 13,47 per cento a partire dall’ottobre 2012. Il tasso medio sui prestiti bancari alla clientela aziendale in valuta forte è al 10,91 per cento rispetto al 12,37 per cento dell’inizio di ottobre 2012.

a pagare di più il danaro alle banche azere sono i privati cittadini: il tasso medio sui prestiti bancari verso singoli clienti in valuta forte dell’era 20,72 per cento al 22,42 per cento dell’inizio di ottobre 2012.

Ed è proprio su questa voce che la commissione parlamentare secondo Vahid Akhmedov dovrebbe agire. Il membro della commissione ha infatti proposto il Finanziamento di Mutuo Sociale. «Durante la discussione sulla Manovra Finanziaria nelle Commissioni parlamentari, il Ministro delle Finanze, Samir Sharifov ha detto che in un’economia di Mercato, non ci sono vie Amministrative per influenzare i tassi bancari sui Mutui Commerciali. E proprio per questo motivo è necessario aumentare la quantità di Fondi stanziati per il sociale Mutuo AMF» ha chiosato .

Nel 2013 il fondo ha stanziato 40 Milioni di euro manat . «Tale importo deve essere aumentato di almeno 10-15.000.000 manat questo aiuterà a risolvere il problema della casa, per poche centinaia di Nostri Cittadini».