AZERBAIJAN. Shah Deniz pronto all’87%

89

Il lavoro della seconda fase di sviluppo del campo di gas e condensati di Shah Deniz è stata completata per più dell’87 per cento. Lo ha annunciato Gordon Birrell, presidente regionale di Britisj Petroleum per Azerbaigian, Georgia e Turchia, in una conferenza stampa svoltasi nella capitale azera, Baku, il 6 febbraio.

Il progetto operato da Bp Shah Deniz 2, compresa la costruzione di nuove piattaforme e di una rete di condotte sottomarine, l’espansione del terminal Sangachal e il la South Caucasus Pipeline sono progredendo molto bene e sono state completate di oltre l’87 per cento, ha detto Birrell.

Bp prevede che il primo gas verrà esportato in Turchia nel 2018 e in Europa nel 2020, secondo l’Ad Bp.

Le riserve del giacimento di Shah Deniz sono state stimate, riporta Trend, in 1,2 miliardi di metri cubi di gas. Shah Deniz Fase 2 aggiungerà un ulteriore carico di 16 miliardi di metri cubi all’anno di produzione di gas ai circa 9 miliardi di metri cubi all’anno prodotte da Shah Deniz Fase 1.

Il gas sarà esportato in Georgia, Turchia e sui mercati europei attraverso l’espansione del South Caucasus Pipeline e la costruzione del Trans Anatolian Natural Gas Pipeline e la Trans Adriatic Pipeline.

Il contratto per lo sviluppo del giacimento offshore di Shah Deniz è stato firmato il 4 giugno 1996.

Dall’inizio del 2014 sono stati aggiudicati, infatti, una serie di importanti contratti della Fase 2. Il primo, per la costruzione e la messa in sostegno delle strutture del progetto Scpx in Georgia, è stato assegnato alla joint venture Bechtel Enka che è composta da Bechtel International Inc. e Enka İnşaat ve Sanayi As. Il costo del contratto è di 528 milioni di dollari. Il contratto prevede la costruzione di una strada di accesso lunga 16 chilometri, due stazioni di compressione di 120 megawatt e una di riduzione della pressione nonché la stazione di misura. Il completamento è previsto nel 2018.

Il secondo contratto, per la conduttura e le strutture di ingegneria e project management per il progetto Scpx è stato assegnato alla Chicago Bridge & Iron UK Limited (Cb&I). Il valore di questo contratto è di 174 milioni di dollari e il completamento e previsto per il 2018. Il contratto per la fase iniziale della conduttura sottomarina, della fase di ingegneria e dei servizi di gestione dei progetti, pari a 57 milioni di dollari, è stato assegnato alla Wood Group Kenny Limited (Wgk). Il contratto per l’ingegneria, l’approvvigionamento e la costruzione della piattaforma off-shore è stato assegnato ad Apply Emtunga. Il contratto, da 32 milioni di dollari, dovrebbe essere completato nel 2017.

Il contratto per gallerie e installazione delle condotte in linea per i due attraversamenti fluviali del progetto Scpx (uno in Azerbaigian e uno in Georgia) è stato assegnato alla Csm Bessac . Questo contratto, da 24 milioni di dollari, dovrebbe essere completato completato nel 2017.

Luigi Medici