Azerbaijan deve aggredire i mercati esteri

70

AZERBAIJAN – Baku 03/6/13. L’Azerbaigian deve penetrare nei mercati esteri per risolvere i problemi del proprio Pil che potrebbero inficiarne l’aumento nel medio termine: così si è espresso il Vicepresidente della Banca centrale azera (Cba) Khagani Abdullayev durante il “Baku Futures Forum” svoltosi nella capitale, Baku.

«L’economia dell’Azerbaigian ha recentemente manifestato una crescita impressionante» ha detto Abdullayev. «Il paese raddoppierà il proprio Pil nei prossimi 10 anni. Stiamo prendendo misure per diversificare l’economia, lottando per raggiungere un efficace equilibrio tra settore pubblico e privato.

È necessario ottenere, quindi, la rapida crescita delle esportazioni non petrolifere per centrare quest’obiettivo. E qui entra in gioco la politica estera del paese che si rivela un fattore importante. L’Azerbaigian è un piccolo paese con un mercato interno limitato. È, quindi, necessario entrare nei mercati esteri».

Abdullayev ha aggiunto che è possibile raggiungere tale livello di sviluppo attraverso innovazioni e investimenti.

«Ogni regione del paese possiede grandi risorse umane il cui fulcro si concentra a Baku. È necessario trasformare e aggiornare le nostre risorse e il capitale umano attraverso lo strumento dell’innovazione».