Cyberasse tra Baku e Gerusalemme

40

AZERBAIJAN – Baku 20/02/2015. Nasce un asse di cooperazione in sicurezza informatica tra Israele e Azerbaijan, discusso a Baku in una riunione tra Ali Abbasov, ministro Comunicazioni dell’Azerbaigian e delle alte tecnologie con Iris Zur Bargury, capo dipartimento dell’Agenzia per le Cyber ​​tecnologie del governo israeliano, e Rafael Harpaz, ambasciatore di Israele in Azerbaigian.

Harpaz detto che attualmente Israele e Azerbaijan stanno collaborando strettamente in diversi settori, e una delle aree di cooperazione più importanti è il settore delle Itc.
La cooperazione tra i due paesi in questo settore si basa su un accordo intergovernativo e l’Azerbaigian è pronto ad apprendere, dall’esperienza di Israele nella lotta contro la criminalità informatica, nuove metodologie in materia della sicurezza delle informazioni, come aveva detto in precedenza il Centro sicurezza elettronica azero.
Israele ha creato una struttura chiamata Tehila per combattere le minacce informatiche nel 1997, e ha costituito la National Information Security Management nel 2002.
Inoltre, il National Cyber ​​Headquarters, istituito nel gennaio 2012, è responsabile della formazione della politica di sicurezza nazionale nel cyberspazio, e dello sviluppo della cooperazione tra gli organismi di esperti israeliani e internazionali in materia di sicurezza informatica.
L’Azerbaijan mira a rafforzare la sicurezza informatica nel settore delle Itc che è in rapida crescita nel paese, e che subisce circa il novanta per cento degli attacchi informatici dall’estero.