Camion turchi in Azerbaijan

2

AZERBAIJAN – Baku 30/11/2015. L’Azerbaigian è pronto a essere via di transito per le merci provenienti dalla Turchia e dirette ai paesi dell’Asia centrale.

Secondo quanto riporta l’agenzia Trend, l’offerta è stata fatta dal segretario nazionale azero del programma di cooperazione Trececa, Akif Mustafayev. La scorsa settimana, la Russia ha,infatti, vietato l’ingresso nel suo territorio ai camion provenienti dalla Turchia, Mustafayev ha suggerito che i camion passino attraverso l’Azerbaigian, affermando che questa iniziativa è sostenuta da tutto il paese. Mustafayev ha poi osservato che queste decisioni volte allo scopo di attirare flussi di merci sono state prese prima dell’inizio della tensione russo-turca. Secondo il segretario Trececa, l’Azerbaigian è pronto per ricevere un simile aumento del traffico merci. «Dei 200 mila camion turchi utilizzati nel trasporto di prodotti alimentari, agricoli e altri beni, circa 30 mila sono passati attraverso l’Azerbaijan; i restanti 170 mila hanno attraversato il confine russo-georgiano in Russia e in Asia centrale. Se venissero reindirizzati, l’Azerbaigian avrebbe la possibilità di far passare attraverso il suo territorio un elevato numero di beni. Inoltre, nel Mar Caspio ci sono abbastanza traghetti per far fronte a volumi incrementati» ha detto Mustafayev che poi ha aggiunto le note positive per l’economia azera: «Oggi, i ricavi assommano a circa 350 milioni di dollari all’anno. Ma proprio a causa del forte aumento del traffico potrebbero aumentare di 4-5 volte. È difficile dare cifre esatte, perché non sappiamo come saranno distribuiti i carichi» ha detto.