Autobus per la Libia

33

LIBIA – Tripoli 01/02/2014. Il ministero dei Trasporti ha invitato il settore privato a partecipare nella creazione di un sistema di autobus pubblici.

Parlando ad un seminario organizzato il 29 gennaio scorso a Tripoli alla Camera di Commercio di Tripoli, Abdulrizag Al-Houd (nella foto), Vice Ministro dei Trasporti stradali e terrestri, ha proposto la creazione di un settore privato o di un sistema di trasporto pubblico nazionale di autobus.

Al seminario hanno partecipato gli altri due Vice Ministri dei trasporti, aerei e marittimi, i membri delle Camere di Commercio, la comunità imprenditoriale e gli specialisti nei diversi settori dei trasporti. 

Lo scopo del seminario era quello di individuare gli ostacoli al miglioramento del settore trasporti della Libia e fornire soluzioni in linea con l’obiettivo del paese per diversificare la sua economia dal settore degli idrocarburi e attraverso il settore privato.

Durante la sua presentazione, Al-Houd ha definito molto importante «l’introduzione di una cultura del trasporto pubblico» che manca in Libia da decenni; il sistema era in funzione fino agli anni Settanta. 

Al-Houd ha detto che in molti altri paesi è stato il settore privato che ha investito nel trasporto pubblico e quindi non vi era alcun motivo per cui questo non poteva essere replicato in Libia. 

Il ministro ha detto che il suo ministero sta proponendo un progetto pilota di un sistema di trasporto pubblico in una delle città della Libia, basato su un ampio studio seguente a delle visite ai numerosi paesi e alle fabbriche di autobus per raccogliere informazioni.

Al-Houd ha poi aggiunto che se la Libia vuole ospitare la Coppa africana del 2017, deve avviare un sistema di autobus pubblici, un buon sistema viario; fronti che dovevano essere sviluppati in contemporanea datti tempi stretti.