AUSTRALIA. Sidney condanna Tokyo per la caccia alle balene

32

di Lucia Giannini AUSTRALIA – Sidney 20/01/2017. Il governo australiano ha condannato il Giappone per la ripresa delle sue attività di caccia alle balene nelle acque antartiche dopo la pubblicazione di alcune fotografie di una balena morta a bordo di una nave giapponese all’interno del “santuario” delle balene in Antartide.

Il ministro dell’Ambiente australiano, riporta Efe, Josh Frydenberg, ha detto che il governo australiano si è detto «profondamente deluso» dopo che l’organizzazione Sea Shepherd il 15 gennaio ha pubblicato fotografie e video di una balena Minke sul ponte della nave giapponese Nisshin Maru. Il gruppo ambientalista ha detto che le fotografie sono state scattate mentre la nave navigava nel rifugio australiano-antartico delle balene.

Sea Shepherd ha pubblicato le immagini mentre il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha incontrato con il suo omologo australiano Malcolm Turnbull il 14 dicembre per discutere di sicurezza regionale, cooperazione militare e commerciale, nonché discutere la questione della caccia alle balene. Il Giappone da novembre ha ripreso la sua stagione “scientifica” di caccia in acque antartiche; si tratta della seconda incursione nipponica nella zona, dopo una pausa di due anni seguita a una sentenza della Corte internazionale di giustizia.