Astana: you tube per arruolare terroristi

34

KAZAKHSTAN – Astana. 21/10/13. Lo scorso fine settimana ha spopolato sui social network del centro Asia una serie di video in lingua kazaka, russa e araba dal titolo: “migrati in Siria per il bene della jihad”. Si tratta di video postati su you tube, circa 20, in cui si vedono 150 persone, “una famiglia musulmana di 150 persone che si sono trasferiti a Sham “, l’evento è stato poi discusso sui social a partire dal 15 ottobre.

Nella notte tra domenica e lunedì i video sono stati rimossi “per violazione delle norme relative alla rappresentazione della violenza”. I video erano stati postati dall’utente Toran Wahood, che circa cinque mesi fa, ha cominciato a caricare i video dalla guerra in un paese arabo, insieme a filmati di violenza, rulli, per promuovere armi e omicidi di massa. «Per quale ragione, 150 persone sono andate in un contesto così complesso e hanno speso un sacco di soldi, viaggiando per migliaia di chilometri per arrivare al Sham?». Si chiedeva il posatore di video. Sta di fatto che questi video in meno di cinque giorni in Kazakhstan hanno avuto più di 9000 visite. I video screenshot postato su YouTube, si concentravano sui “kazaki trasferiti di recente in Siria”.

All’inizio del video mostra i bambini piccoli che strisciano nel cortile, e circa 20-30 bambini di età compresa tra sette-otto anni. Ragazzi e ragazze nel video eseguono la lettura ad alta voce del Corano. Una Bambina di tre-quattro anni, indossa l’hijab nero dove sono visibili solo gli occhi. Nel video, non c’è ragazza adulta o una donna. Uno dei bambini (sette o otto anni), all’interno del cortile, recintato in pietra o fango, da un muro che ha un’altezza di più di un metro, legge una poesia: «I tempi sono cambiati, è il momento di colpire […]. In cuore ho risvegliato la fede […]. Qui abbiamo deciso di realizzare il sogno […]. Questo video mostra il momento in cui i ragazzi, fanno esercizi di push-up. “jihad”, “SHAHID” E “L’ORDINE DI ALLAH”. Poi si intravedono cinque uomini adulti che non nascondono i volti e si fanno vedere in questo video dichiarandosi come “coloro che agiscono”. Alcuni ragazzi si esprimono il lingua kazaka per dire che sono andati nella tera di Sham per lanciare la jihad. Allah ha rivelato che la jihad – la vetta più alta di Islam. Il Corano dice i Mujaheddin, riceveranno la ricompensa per le loro gesta nell’aldilà. E riprende a recitare dei versi del Corano. Poi tocca al ragazzo di lingua russa che ripete più o meno le stesse cose. Dice anche che “la jihad – è servizio a Dio” e invita a recarsi in Siria a “seguire il sentiero di Allah, inshallah, commit jihad.” Il video mostra l’abbraccio di saluto e benvenuto tra i giovani e gli uomini con la barba. La maggior parte degli uomini nella foto è armato, i volti di alcuni di loro coperte con un panno. successiva nel video c’è un ragazzo che parla la lingua kazaka la sua iscrizione in arabo è la sua “Sayf al-Din al-kazaki.” Dice anche che “la partecipare alla jihad -(dolg. -. Ndr).è dovere di tutti i musulmani” – Quando il nemico viene, e dovere di ogni musulmano – difendersi. Se non c’è modo di difendersi, il nemico nelle terre vicine conquisterà il mondo – così spiega lo scopo del suo arrivo in Siria.