Astana favorisce le coop agricole

43

KAZAKHSTAN -Astana. 12/02/15. Kazakhstan Toady pubblica il nuovo: «Disegno di legge “sulle modifiche e aggiunte a taluni atti legislativi della Repubblica del Kazakistan in materia di cooperazione agricola” fornito ampliando il campo di applicazione del trattamento fiscale speciale di cooperazione agricola».

L’intento del legislatore kazako è quella di «Proporre di estendere questa lista alla: produzione, lavorazione, lo stoccaggio e commercializzazione dei prodotti agricoli, tra cui la produzione di acquacoltura, piscicoltura» ha detto alla presentazione del documento nel Majilis Vice Ministro dell’Agricoltura, Ermek Kosherbaev.  Al fine di rafforzare le relazioni economiche e il corretto svolgimento degli affari della proprietà si assume l’introduzione obbligatoria per il controllo interno annuale per le cooperative agricole. Questa disposizione ha lo scopo di aumentare la trasparenza delle cooperative sia tra i membri che al compongono sia verso i produttori agricoli per formare cooperative, il sito ufficiale del Primo Ministro. Previsti sussidi per chi darà vita a cooperative agricole. «Ci aspettiamo che entro il 2020 dovremmo avere circa 5 mila cooperative». Il 50% dei fondi necessari verranno stanziati dallo stato, previsione di spesa 2,4miliardi di tenge. Sempre secondo il vice-ministro. Come indicato nelle note esplicative al disegno di legge, i principi di base delle cooperative agricole saranno: adesione volontaria e la possibilità di unire i benefici economici cooperative, mutuo soccorso tra i partecipanti della cooperativa, governance democratica, basate sulla parità di soci della cooperativa, una testa – un voto, la realizzazione di beni e servizi cooperativi al prezzo di costo, la trasparenza della cooperativa per i suoi membri.