ASEAN – UE rapporti in crescita

16

VIET NAM – Hanoi 09/08/2015. Il vice Primo ministro del Vietnam e ministro degli Esteri, Pham Binh Minh ha proposto che dovrebbe essere data priorità nell’approfondire i legami tra l’Asean e dieci dei suoi partner.

Si tratta di Cina, la Repubblica di Corea, India, Russia, Stati Uniti, Unione europea, Giappone, Canada, Australia e Nuova Zelanda. Minh ha lanciato questo proposta alla riunione Asean + 1 dei ministri degli Esteri di 10 interlocutori a Kuala Lumpur, Malesia il 5 agosto, secondo la Vietnam News Agency, ripresa da Tuoitrenews il 9 agosto. La proposta vietnamita prevede che i paesi Asean e i suoi partner dovrebbero dare priorità alla crescita dei loro rapporti, riducendo il divario nello sviluppo, e migliorando la capacità di affrontare questioni emergenti come la criminalità transnazionale, la sicurezza marittima e la sicurezza, la gestione delle catastrofi e la prevenzione delle epidemie. Ci sono vantaggi indubbi nell’affrontare le sfide della regione in questo modo, secondo Hanoi, così come nel gestire i problemi importanti per quanto riguarda l’architettura di sicurezza regionale e la cooperazione sia tra gli Stati membri dell’Asean che tra il blocco e i suoi partner. Il vice premier vietnamita è anche il coordinatore del dialogo Asean – Ue e ha co-presieduto la riunione dei ministri degli esteri Ue-Asean tenutasi a Kuala Lumpur lo stesso giorno; i rapporti bilaterali negli ultimi tre anni sono aumentati dalla prima riunione informale organizzata nel maggio 2014. È stata chiesta una maggiore cooperazione nel commercio, negli investimenti, nella connettività, nella chiuosura della forbice nello sviluppo dei due blocchi e nel miglioramento delle capacità di affrontare le sfide non tradizionali alla sicurezza, tra cui la lotta al terrorismo, la gestione delle catastrofi e dei cambiamenti climatici.