La sentenza de L’Aia incombe sul meeting ASEAN

71

LAOS – Ventiane 25/07/2016. I recenti sviluppi nel Mare Orientale del Vietnam sono al centro del meeting dei ministri degli Esteri dei dieci paesi sud-est asiatico, tra cui il Vietnam, nella IXL riunione dei ministri degli Esteri Asean a Vientiane, Laos, il 25 luglio.

La riunione, che si chiuderà il 26 luglio, a Vientiane è la prima che si terrà dopo la sentenza del 12 luglio dell’Aia. Secondo Tuoi Tre News, alcuni paesi dell’Asean sperano in una dichiarazione congiunta sulla sentenza alla fine del meeting ma le opinioni sono diversificate: paesi come la Cambogia sostengono la posizione della Cina, mentre quelli come Filippine e Vietnam sono contrarie. È quindi poco probabile che venga spezzato lo stallo politico, poiché la Cina, principale partner economica del Laos, non vorrebbe che la questione fosse sollevata e Ventiane non intende trasformare l’incontro in un altro flop propio alla luce della sua “dipendenza” dall’economia cinese. Una possibile dichiarazione congiunta non sarebbe vincolante in un momento in cui l’Asean cerca soprattutto l’unità; e la possibilità di potere emanare dichiarazioni sperate farebbero il resto. Temi individuati nelle riunioni preparatorie sono stati: la rivalutazione della comunità politica, la sicurezza regionale, la cooperazione con i paesi terzi, il funzionamento dei meccanismi diversi all’interno dell’Asean, e altre situazioni internazionali e regionali.