Armenia: «Siamo vicini alla guerra civile»

54

ARMENIA – Yerevan. 19/02/14. Recentemente Serzh Sargsyan, leader del partito Heritag, fondato da Raffi Hovannisian ha detto che l’Armenia può essere salvata solo impugnando le armi. Lo ha detto durante la sua presentazione del rapporto annuale al congresso nazionale il 18 febbraio, fonte sito di News.am.

 

«Forse è stato un lapsus, ma in realtà la maggior parte del paese è solidale con Serzh Sargsyan su questo tema. Vi è un clima di odio che regna nel paese e molte persone stanno pensando a come implementare queste parole. Ovvero a impugnare le armi. Non è ancora troppo tardi, ma il paese si sta avviando sulla strada della guerra civile, abbiamo bisogno di consolidare e scegliere un altro modo di fare politica come esposto nella mia relazione annuale nazionale», ha detto Hovannisian. È passato un anno dalle elezioni presidenziali e queste elezioni hanno dimostrato ancora una volta l’impossibilità di stabilire l’istituzione di un presidente in via legale. «L’anno è un tempo sufficiente per ripensare tutto e trovare un modo di lottare ulteriormente», ha detto .