Argentina: stretta nei cambi col dollaro

49

L’Argentina confina la circolazione dei dollari per i turisti che arriveranno nel Paese nei porti e negli aeroporti.

Infatti, solo le banche statali e e le agenzie correlate potranno ufficialmente operare uffici cambi nei porti e negli aeroporti. Ogni straniero potrà cambiare fino a 500 dollari al suo arrivo in Argentina, ha fatto sapere la Banca centrale argentina.

Questa mossa cancella tutte le banche private e gli uffici cambi privati che ad oggi hanno postazioni aperte negli scali aerei e portuali. Secondo a quanto riportato dall’agenzia di stampa statale Telam, questa decisione ha anche lo scopo di combattere il riciclaggio e il terrorismo, oltre che a fissare un cambio univoco per tutti i viaggiatori che arrivano nel Paese.

La misura si mette nella scia delle mosse già compiute nei mesi precedenti che avevano calato la scure sulle operazioni effettuate tramite carta di credito. Di fatto, oggi, in Argentina acquistare monete estere è proibito in tutto il Paese. Gli argentini che intendono  recarsi all’estero devono chiedere alle filiali di poter cambiare moneta al tasso ufficiale di cambio.