I militari argentini puntano alle Malvinas

15

ARGENTINA – Buenos Aires 06/04/0216. Il capo di Stato maggiore dell’esercito argentino Diego Luis Suner ha detto che la « causa delle Isole Falkland» continua ad essere un «obiettivo nazionale, permanente e inalienabile» del popolo argentino.

Al XXXIV anniversario della guerra che ha opposto il paese contro la Gran Bretagna sulla sovranità delle isole Malvinas, Suner ha ricordato che la riconquista delel isole è un obiettivo incrollabile del paese. 
Le isole Falkland/Malvinas sono «non solo una sensazione, ma una parte inseparabile dell’Argentina, il suo presente e una sfida per il futuro».
Argentina e Gran Bretagna hanno combattuto sulla sovranità delle isole all’inizio dell’aprile 1982, quando le truppe argentine sbarcarono sull’arcipelago; la fine della guerra, nel giugno dello stesso anno ci fu la loro resa alle forze britanniche.
Il conflitto provocò la morte di 255 britannici e 649 soldati argentini e tre isolani.
Le isole Falkland sono parte della Gran Bretagna dal 1833 e il governo britannico si rifiuta di negoziare il suo stato, dicendo che la decisione appartiene alla gente dell’isola che, in un referendum del 2013, ha dichiarato la sua volontà di continuare ad essere britannica.