Argentina, crolla la popolarità del Presidente

56

Crolla la popolarità del presidente dell’Argentina, Cristina Fernandez, attestandosi al 30%, gli argentini a quanto pare sono preoccupati per il crimine e l’inflazione elevata.

 

La popolarità della cinquantanovenne – che fa parte di un blocco di leader di sinistra sudamericani tra cui Evo Morales in Bolivia, Rafael Correa dell’Ecuador e del Venezuela Hugo Chavez – è diminuito di 8,1 punti percentuali tra il mese di agosto e il mese di luglio.

A settembre dello scorso anno, un mese prima di vincere le elezioni, Fernandez aveva 64,1 popolarità popolarità raggiunta durante la campagna elettorale promettendo di avere una politica interventista sul modello interventista di suo marito e predecessore come presidente, Nestor Kirchner.

Da allora, l’economia però ha rallentato, e il sondaggio di Management & Fit mette in evidenza come gli argentini non si fidino del suo presidente e non credono più alle sue parole. La percezione di un aumento della criminalità di strada è stato il primo fenomeno che ha impensierito l’elettorato, anche se a dire il vero non vi sono statistiche ufficiali sulla criminalità.

Il colpo di grazia viene dall’aumento dell’inflazione. Che secondo il popolo argentino ha toccato oramai il 20 per cento. Ben oltre le stime degli economisti di governo.

Secondo i partecipanti al sondaggio preoccupano ancora i dati sulla disoccupazione il tasso nel secondo trimestre del paese è salito al 7,2 per.

A peggiorare il grado di popolarità poi la crisi economica e la possibilità di fallimento di alcuni paesi europei. Non solo, mentre l’Europa naviga a vista, la domanda di export verso il Brasile rallenta. L’ultimo segnale di malessere è la diminuzione della produzione industriale scesa al 2,1 per cento nel mese di luglio rispetto all’anno precedente.

Degli intervistati, il 44,5 per cento ha detto che la politica del presidente Fernandez sono la causa principale della stagnazione economica argentina, mentre solo il 8,0 per cento pensa sia dovuto alla crisi economica internazionale.