Argentina, alta priorità per le centrali idroelettriche

63

Mappa ArgentinaARGENTINA – Buenos Aires. Cominciato il conto alla rovescio per l’aggiudicazione degli appalti per la costruzione delle centrali idroelettriche in Argentina.

In un lancio dell’agenzia di stato Télam, si legge che il Ministero federale per la pianificazione illustrerà a breve le offerte pervenute per la costruzione delle dighe  nella provincia di Santa Cruz. Dodici aziende o gruppi economici che hanno presentato proposte. Fino al 21 febbraio c’è tempo per le imprese per presentare i piani finanziari per il 50% del costo totale della costruzione delle dighe. Il Governo ha aumentato la stima dei costi delle opere per un totale di 24,3 miliardi di pesos argentini. Le due centrali idroelettriche saranno costruite sul fiume Santa Cruz e si stima un totale di produzione di energia di 1.740 megawatt per il sistema energetico nazionale. Tra le aziende che hanno aderito all’offerta ci sono Camargo Correa, Norberto Odebrecht SA, OAS Ltda.,. Andrade Gutiérrez, e Quiroz Galvao SA, associato alla società argentina Comercial del Plata Construcciones SA. Vi sono anche stati interessamenti da parte dei cinesi Ghezouba complesso (CGGC), associato alla locale Electroingeniería SA, della russa Inter RAO Export Limited Liabi e la spagnola Corsan, Corviam Construcciones SA. Tra le aziende locali, le presentazioni sono state fatte da Panedile Argentina SA; Industrias METALURGICAS Pescarmona (IMPSA), e Helport, del gruppo Eurnekian.