Sarmiento o Sierra?

9

ARGENTINA – Buenos Aires 02/09/2015. Il ministro argentino dell’Istruzione, Alberto Sileoni, ha riaffermato«il valore di una personalità come l’educatore di San Juan»Domingo Sarmiento in risposta ad un articolo di un quotidiano della provincia che ha criticato una pubblicazione ufficiale dedicata agli insegnanti.

El Diario de Cuyo aveva infatti denunciato il fatto che nell’Agenda Bitacora 2015, pubblicazione ufficiale del ministero, la figura dello scrittore messicano Justo Sierra come “Maestro dell’America” sarebbe stata esaltata a scapito dell’educatore argentino Domingo Sarmiento. Sileoni ha sottolineato che il giudizio sull’educatore messicano si riferisce ai titoli dati allo scrittore, storico e giornalista da diverse università del continente. Il capo del dicastero dell’Istruzione ha ricordato che la sede del Ministero è ospitata nel Palacio Sarmiento, perché«noi crediamo che sia stato un argentino che ha creato polemiche, ma riconosciamo il suo appassionato lavoro in relazione alla costruzione di un sistema di istruzione pubblica per tutti». In ogni caso, Sileoni ha detto che«l’Agenda Bitacora 2015 è stata pubblicata e distribuita dall’Istituto Nazionale per la formazione degli insegnanti tra gennaio e maggio di quest’anno, quindi è sorprendente che l’articolo lumeggi questo problema solo in questi giorni». Ha poi aggiunto che il 2015«è il secondo anno consecutivo che viene pubblicata l’agenda in cui nel 2014, erano presenti le citazioni di sei personalità latinoamericane: Jorge Luis Borges, Domingo F. Sarmiento, Saul Taborda, José Martí, José San Martin e Paulo Freire». L’edizione 2015 prevede 54 biografie di figure della regione e, in una doppia pagina appena cinque frasi dei presidenti argentini: Domingo F. Sarmiento, Hipolito Yrigoyen, Juan Domingo Peron, Raul Alfonsin e Nestor Kirchner.