Solo sauditi nei call center

5

ARABIA SAUDITA – Gedda 27/11/2015. Il ministero del Lavoro saudita ha annunciato che solo i sauditi saranno assunti per i lavori di inserimento dati in otto settori dell’economia nei prossimi due anni.

Il piano è quello di creare posti di lavoro per i sauditi, ma anche assicurare che i dati dei clienti siano protetti, secondo Arab News. I settori principali sono quello del turismo, che comprende registrazione in hotel, appartamenti e villaggi; imprese di noleggio auto, negozi di oro e gioielli, il settore del trasporto attraverso le frontiere del regno, il trasporto di veicoli, locazione di immobili, gestione dei centri sportivi e cantieri di demolizione. Tutte le imprese devono iscriversi al “Wasel System” e possedere indirizzi postali fisici. Il governo intende avere cittadini sauditi impiegati in tutti i settori dell’economia; i lavori di immissione dati vengono presentati come «facile, flessibili, adatti ai possessori di titolo delle scuole elementari e superiori, e non richiedono una precedente esperienza», riporta Arab News. Ci sarebbero attualmente seimila posti di lavoro disponibili nell’inserimento dati, sia nel settore pubblico che privato, e il bacino disponibile potrebbe agitarsi sui 40mila posti disponibili nei prossimi cinque anni. Lo stesso ministero fornisce anche alcuni dati sul mercato del lavoro saudita: sono circa 9 milioni gli espatriati, in un momento in cui la disoccupazione in Arabia Saudita è al 11,8 per cento; il ministero ha anche detto che gli stranieri costituiscono l’85 per cento dei lavoratori del settore privato.