Molotov contro l’intelligence saudita

8

ARABIA SAUDITA – Qatif 11/01/2016. Uomini mascherati hanno lanciato bombe incendiarie contro una base dell’intelligence nella città di Qatif, parte orientale dell’Arabia Saudita, il 9 gennaio.

Un portavoce del ministero dell’Interno saudita ha detto, riporta il quotidiano Daily Sabah, che «c’è stato un attentato terroristico con bombe molotov e che non è riuscito a bruciare l’edificio», e che, inoltre, uno degli assalitori era stato catturato. I video postati sui social media mostrano diversi giovani mascherati durante la notte che lanciano bombe incendiarie oltre il muro protettivo esterno di un complesso edilizio. L’autenticità del filmato non è stata immediatamente confermata. I video contenevano una rivendicazione che indica nella gioventù sciita l’autore del gesto fatto per vendicare l’esecuzione di Nimr al-Nimr. Gli attivisti sciiti nell’Arabia Saudita orientale hanno cercato di prendere le distanze dall’attacco di Qatif, dicendo che avrebbe potuto screditare le proteste pacifiche nella zona.