Meeting GCC – USA

13

ARABIA SAUDITA – Riad 09/04/2016. Il ministro degli Esteri saudita, Adel bin Ahmed Al-Jubeir, ha sottolineato la necessità che l’Iran si impegni ad aderire al principio di non interferenza negli affari interni dei Paesi della regione, compresi i Paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Ccg), e che l’Iran cambi le sue politiche e il suo approccio se intendesse avere normali relazioni con l’Arabia Saudita.

Queste osservazioni sono state formulate da Al-Jubeir nel corso di una conferenza stampa congiunta con il suo omologo americano John Kerry a conclusione della riunione congiunta tra i ministri degli Esteri del Ccg e il segretario di Stato statunitense il 7 aprile, riporta l’agenzia Spa. Al-Jubeir ha dichiarato che nell’incontro si è espressa la condanna del contrabbando di armi agli Houthi nello Yemen compiuto ad opera dell’Iran. Il ministro saudita ha sottolineato che nella riunione si è anche manifestato il sostegno per la posizione del Marocco sulla questione del Sahara occidentale, ponendo in rilievo l’importanza della stabilità e del supporto alla proposta del Marocco stesso di implementarne l’autonomia e di non intraprendere alcuna azione che possa indebolirla, così come è stato approvato anche dagli Stati Uniti.